martedì 8 marzo 2022

DI MANO IN MANO

IL LAVORO CHE NASCE DAL RECUPERO DEGLI OGGETTI

Di Mano in Mano non è soltanto un sito che offre una quantità infinita di oggetti usati a buon mercato, e per tutte le tasche. E non è soltanto una cooperativa, nata nel 1999, partita con l’attività di sgombro di case e cantine, e diventata nel tempo un piccolo universo del lavoro e delle opportunità che ruotano attorno alla lotta agli sprechi, al recupero di oggetti usati che spesso abbandoniamo, distrattamente, nelle nostre case.

DI MANO IN MANO

L’attività di Di Mano in Mano, che oggi ha 64 soci e 46 dipendenti, tutti retribuiti con gli stessi compensi, si sviluppa lungo tre filoni. Il primo è quello delle origini: il servizio gratuito di sgombero dell’appartamento o dell’ufficio, attraverso 100 furgoni a disposizione di chi richiede l’intervento della cooperativa. Il secondo settore è quello degli acquisti: se il cliente vuole vendere qualche oggetto, dai mobili ai dipinti, dagli arredi ai servizi di piatti e posate, può rivolgersi agli esperti di Di Mano in Mano, avere una valutazione e, in caso di risposta positiva, procedere alla vendita. Terza area, sviluppata più di recente: attività di restauro per oggetti di antiquariato e di modernariato.

DI MANO IN MANO STORIA

La storia di Di Mano in Mano inizia declinando uno slogan: <Nuova vita alle cose. Più valore alle persone>. E dalle origini, nel 1999, la cooperativa è sempre rimasta fedele a questo incipit. Consentendo il recupero e la valorizzazione di tanti oggetti, non sprecandoli, ma innanzitutto curando le persone che hanno trovato, attorno alle attività della cooperativa, la possibilità di ricostruirsi una vita e di non sprecarla. Ogni anno vengono inseriti nuovi giovani, quasi sempre si tratta di persone svantaggiate, compresi gli immigrati alla ricerca di un lavoro e di un alloggio, e dalla sua nascita la cooperativa ha erogato 700 borse di studio per consentire ai vincitori di imparare un mestiere per poi trovare lavoro. Per essere efficace nell’aiuto alle fasce più deboli, la cooperativa collabora con i Servizi sociali di Milano, con la Caritas, con il ministero della Giustizia e con diverse associazioni sul territorio.

DI MANO IN MANO MOBILI VINTAGE

I pezzi forte del catalogo della cooperativa, in genere, sono mobili e oggetti di arredamento vintage. Ma non sono i soli. In appena un anno, il 2021, i dipendenti della cooperativa hanno recuperato (e in alcuni casi restaurato) 20mila libri rivenduti poi in uno dei negozi di Milano della cooperativa. Nella zona Certosa, a Milano, c’è il negozio più importante della cooperativa: si chiama <Spazio 900>, con più di 5mila metri quadrati di magazzino e 2.000 oggetti sempre in esposizione. Altrimenti c’è il catalogo sempre aggiornato per gli acquisti online.

 

Post in evidenza

MASTER CHEF

CROQUE MONSIEUR ALLA FRANCESE Il croque monsieur alla francese è un sandwich grigliato realizzato con prosciutto e formaggio. È abbastanza s...