lunedì 9 maggio 2022

IL LIBRO

SUSSURRI
di Giuseppe Milisenda

GENERE: Thriller
CASA EDITRICE: L’ERUDITA (Gruppo GIULIO PERRONE EDITORE)
DISTRUZIONE: Messaggerie
USCITA: Novembre 2021
TEMATICHE: Influenza dei Mass media nella società, importanza della diversità, droga,
violenza sulle donne,...
SINOSSI “SUSSURRI”
L’inchiostro versato sulle pagine di “sussurri” sgorga dalle ferite dell’uomo moderno; dalla pelle lacerata di chi assapora la sensazione di vivere incatenati a un mondo in cui ci viene negata la possibilità di conoscere la verità. Ci si ritrova davanti a un bivio: scegliere di uniformarsi alla massa ed esistere in uno stato di apparente libertà, talora indossando maschere o costruendo vite che non ci appartengono, o intraprendere un viaggio verso la consapevolezza rischiando di scontrarsi con la società e pagare un prezzo salato.
Inconsciamente quasi tutti noi scegliamo la strada più semplice.
Il romanzo percorre i nostri tormenti e si sviluppa su tre dimensioni narrative (specchio della società) che s’intersecano costantemente tra loro: finzione, apparenza e realtà.
Il contesto in cui progredisce la trama è quello di un piccolo borgo della penisola italiana il cui monumento simbolo è un vecchio ospedale psichiatrico. Lì i pazienti non sono sempre folli pericolosi, ma spesso individui la cui unica colpa è quella di essere diversi: giudicati pazzi da chi non è in grado di apprezzare la loro bellezza o da chi, forse, ne ha solo paura.
Un borgo incastonato tra le colline che nasconde terribili segreti.
Un borgo la cui popolazione ha scelto di nascondere, agli occhi del mondo, ciò che è stato per pulire la coscienza comune da giudizi che condannerebbero per l’eternità le fondamenta su cui è arroccato. Attraverso riti religiosi, messe e continue processioni gli abitanti sono riusciti nel tempo a espiare le colpe di chi si è macchiato di atrocità inenarrabili.
Un giorno, però, la routine del pianeta viene spezzata per sempre.
La diffusione di un virus mortale, tra le strade del Mondo, induce i governi a impedire ogni sorta di manifestazione.
Anche quel minuto gruppo di anime disperse è costretto ad allentare i cardini rinunciando ai sacri rituali. Così dagli inferi iniziano a risalire sulla superficie aberranti creature, che s’insinuano attraverso le fessure di colpe che erano state solo nascoste, e che continuavano ad ardere sotto il velo dell’omertà.
Qualcuno riporta in vita Demetria, una bambina nata dalla violenza perpetrata tra le mura della struttura sanitaria e morta in circostanze misteriose, stringendo un patto di sangue con il pianeta Terra, che brama vendetta per le ferite che l’essere umano le ha inferto.
La piccola diviene la guida di orrende creature dell’oltretomba e di quei pazienti dell’ospedale psichiatrico che vagavano smarriti senza aver mai compreso sino a fondo il motivo per cui erano stati privati della loro libertà.
Inspiegabili omicidi iniziano a riempire i vicoli della comunità del sangue di chi è stato compiacente e di chi ha scelto di voltarsi dall’altra parte.
Quando i tutori della legge iniziano a collegare gli episodi tra loro è ormai troppo tardi.
La verità, però, non si può celare troppo a lungo e, nelle ultime pagine del romanzo, travolge come un fiume in piena tutto ciò che era solo apparenza e finzione.

BANDELLA:
Il susseguirsi di strani danneggiamenti tra i viottoli del cimitero scuotono la vita di un borgo incastonato tra le colline della penisola italiana.
Nessuna pista, nessun indizio. Diverse testimonianze raccontano di una presenza paranormale sul luogo degli
incidenti. Chi indaga è costretto a muoversi nel buio delle supposizioni e a fare i conti con una realtà irrimediabilmente cambiata da una pandemia mai vista prima, mentre il paziente di una clinica psichiatrica, abituato a osservare con sguardo straniato la realtà, sembra l’unico a vedere le connessioni dietro questi avvenimenti. Sullo sfondo delle indagini dei carabinieri, condotte dal maresciallo Conflenti, le storie di uomini e donne si intrecciano mostrando la bellezza dei rapporti umani e il precario equilibrio che li sorregge.
Amore, vendetta, solitudine, affetti familiari: tutti i sentimenti umani si intensificano quanto più si ci avvicina al margine estremo delle cose. Il terrore della solitudine e dell’isolamento è forse il virus più pervasivo che può colpirci e trovarsi di fronte ai fantasmi delle nostre stesse passioni potrebbe essere la sfida più dura da affrontare.
STRILLO:
La verità travolge ogni segreto come un fiume in piena, rivelando tutto ciò che è solo apparenza e finzione
FRASI IN COPERTINA Un segreto. Un’indagine.
Una rivelazione

BIOGRAFIA
Giuseppe Milisenda è nato a Torre del Greco  ed è maresciallo dell’Arma dei Carabinieri.
Ha pubblicato Xsmalls (Aletheia Editore, 2017), con cui, ancora inedito, ha vinto nel 2016 il Premio internazionale di letteratura Antico Borgo, Micropolis (Dark Zone, 2019) e Sussurri (L’erudita, 2021)
Vincitore del Books for Peace 2019,
Vincitore del premio speciale della giuria Salvatore Nuvoletta,
Vincitore della sezione narrativa del Premio Manuel Foderà 2019
Vincitore del Premio speciale della giuria Ingenium Romanzo Naos Arte&Cultura 2021.
Menzione d’onore al concorso UnicaMilano.
Menzione d’onore al concorso “Hombres Itinerante”
Premio speciale della giuria per l’impegno sociale e culturale al concorso di poesia e narrativa “Club della Poesia 2019”
Menzione d’onore al concorso di poesia e narrativa “Club della Poesia 2020”
2° classificato Premio internazionale “Castrovillari Città Cultura IV edizione 2020”
2° classificato concorso “Uniti per la legalità 2021”
Finalista “Concorso letterario Tre colori – Inventa un film” (in corso)
2° classificato al concorso “Alberoandronico” (presso il Palazzo del Campidoglio in Roma il 06.05.2022)
Vincitore Premio internazionale di letteratura “Un libro amico per l’Inverno 2022”.

Link sito internet:
https://sussurritralelapidi.wixsite.com/website


Post in evidenza

PREMIO NOBEL PER LA PACE

AL RUSDO BIALIATSKI ED ONG UCRAINA Il premio Nobel per la pace 2022 è stato assegnato al difensore dei diritti umani bielorusso Ales Bialiat...