sabato 21 maggio 2022

MULTIVERSUS PROVATO

BATMAN, TOM E JERRY...MA E' COME SMASH? 

di Dave Aubrey

Super Smash Bros. ha creato un nuovo genere di picchiaduro e, dopo cinque iterazioni, è troppo facile perdere di vista quanto si sia evoluto il gioco. Super Smash Bros. Ultimate è la perfezione dei platform fighter, con il tipo di cast e di rifinitura che gli altri picchiaduro possono solo sognarsi. È facile darlo per scontato, e questo è diventato chiaro quando è uscito Nickelodeon All-Star Brawl: un gioco a prezzo pieno che sembrava un titolo budget in ogni modo immaginabile, tra cui il fatto che tutti gli iconici personaggi Nickelodeon non dicono una parola in nessuna partita. È stato inquietante, quasi come se si stesse giocando con vascelli posseduti a cui avevano rubato le identità. Come ora appare evidente, la presentazione conta moltissimo nei picchiaduro, per cui è una cosa positiva il fatto che MultiVersus abbia tutto al posto giusto sotto questo aspetto, finora. Il cast non è stato ancora confermato in toto, ma tutto è o fedele al character design originale, o stilizzato per farlo sembrare coerente con gli altri personaggi. Arya Stark non sembra innaturale vicino a Taz e Finn, e questo già di per sé è un grande traguardo. Ma, meglio ancora, sembrano tutti autentici. Diversamente dagli orrorifici cloni senza fascino di Nick Brawl, qui, Tom e Jerry sembrano davvero Tom e Jerry, completi con le loro classiche grida quando vengono spediti fuori dall’arena. Se avete mai visto il cartone (e chi non l’ha mai fatto?), questo vi stamperà un sorriso sul volto.

UN CAST STELLARE —Lo stesso vale per quasi tutti gli altri membri del cast. Wonder Woman usa la sua frustra, lo scudo e la spada, Superman ha colpi forti e fluttua, Jake il Cane prende forme strambe e magnifiche, Taz solitamente vortica per lo schermo come un tornado turbinante – è caotico, ma è esattamente quello che ti aspetteresti di vedere dopo aver messo insieme tutti questi personaggi. Ovviamente, tutto questo perde significato se il gameplay non funziona. È ancora presto per dare giudizi, ma il gioco è distintamente “floaty”. Sì, è un aggettivo che si applica bene a Superman, ma il resto del cast offre sensazioni simili. È molto facile manipolare i movimenti del vostro personaggi in aria grazie ad una varietà di mosse che può cambiare la vostra traiettoria. In gran parte dei platform fighter, i vostri movimenti sono limitati per far sì che uscire dall’arena sia una mossa rischiosa – qui è un’opzione percorribile. I personaggi hanno molteplici mosse aeree, molteplici schivate aeree – complete di input direzionali -, e possono anche assestare tre mosse speciali consecutive. Questo significa che gli avversari sono difficili da buttare fuori dallo stage e mandare al tappeto se non avete fatto loro abbastanza danni, ma permette anche di inseguire gli avversari in aria e di abbatterli lì, il che dà ai giocatori più abili che sanno come mettere insieme delle combo un vantaggio rispetto a chi preferisce eseguire solo colpi diretti.

QUALCOSA DA VERIFICARE —C’è ancora qualcosa da sistemare, però. A volte l’animazione dell’attacco sembra connettere, per poi non farlo, portando a credere che le hitbox non corrispondano sempre alle animazioni. Potrebbe sembrare un dettaglio, ma è cruciale per qualcosa di dinamico come un platform fighter. E la competizione è senza dubbio nei pensieri degli sviluppatori. C’è un sistema di ranking online e, mentre è presente una modalità 1v1 per chi preferisce giocare in questo modo, MultiVersus è disegnato principalmente per le battaglie 2v2. Potete fare squadra con un amico e sfidare gli avversari online tutto il giorno. E, grazie al rollback netcode, le partite filano via molto lisce, con solo alcuni singhiozzi minori nel nostro provato. Ci sono anche tutti i trucchi dei live service, come vi aspettereste da un F2P moderno. Un battle pass, ovviamente, e più oggetti di personalizzazione estetica di quanti ce ne possano mai entrare in una scatola di Scooby Snacks. Per fortuna, sbloccare i personaggi è piuttosto semplice e senza costi, a patto di volerci dedicare un po’ di lavoro, mentre le emote specifiche di ciascun personaggio e i costumi richiederanno di investire ben più del vostro tempo se volete sbloccare tutto quello che vi piace. Resta da vedere come la monetizzazione impatterà il gioco ma, per ora, finché giocherete online con gli amici quanto tempo vogliate senza alcun costo iniziale, con lo stesso livello di accessibilità di Smash, sarà una proposta popolare sia per i bambini che per i party degli adulti.

MULTIVERSUS, IL VERDETTO (PER ORA) —Sono ancora i primissimi tempi per MultiVersus e potrebbe essere un po’ presuntuoso aggiungere altro, ma la nostra esperienza di gioco è stata positiva – godibile, addirittura. Super Smash Bros. è una serie su cui abbiamo tutti speso un quantitativo di ore sterminato e di conseguenza si è sviluppato un certo snobismo nei confronti degli altri platform fighter ma, persino in uno stato iniziale, questo è probabilmente il picchiaduro più godibile in questo specifico filone che non sia Smash. Il roster è forte, gli stage sono belli da vedere e i personaggi “suonano” come dovrebbero, e il gioco online è facilmente migliore di quello che Smash ha da offrire. Se state cercando un nuovo platform fighter su cui passare ore e ore, MultiVersus potrebbe essere quello che state cercando.

 

Post in evidenza

VOLLEY DONNE

L’ITALIA SUPERA LA COREA ED APPRODA ALLA FINAL EIGHT Le azzurre conquistano l’ottava vittoria in 10 gare e sono già certe di essere fra le m...