venerdì 6 maggio 2022

RENAULT MEGANE E-TECH

NATIVA ELETTRICA E NATIVA DIGITALE

La Nuova Mégane E-TECH Electric rappresenta una svolta per Renault. Totalmente differente dalle precedenti generazioni della media francese, è ora un modello nativo elettrico e nativo digitale. Significa cioè che il concept di design, esterno e interno, rompe con il passato e prende forma attorno alla trazione elettrica e alla nuova piattaforma produttiva sulla quale lʼauto è costruita (CMF-EV).

Due versioni in base alla batteria e tanta tecnologia

Il look che rompe i codici lo si nota a chiare lettere dalle misure: la nuova Megane elettrica è lunga appena 4,20 metri, ha gli sbalzi ridotti e una linea di cintura molto alta. Lʼimmagine di robustezza è addolcita però dallʼeleganza delle maniglie a filo di carrozzeria, mentre i cerchi sono enormi, da 18 a 20 pollici, per unʼaltezza contenuta in soli 1,5 metri. Insomma, la nuova media francese è diversa dal passato, è nativa elettrica appunto e la batteria ultra-sottile di soli 110 mm di spessore ne è la prova evidente. Sorprendente il bagagliaio, 440 litri e tutti utili, perché i cavi di ricarica vanno a riporsi in un vano specifico di 32 litri accessibile dal doppio pianale.

 Allʼinterno la rivoluzione è ancor più incisiva e Renault tiene a definire lʼauto “nativa digitale”. Per la prima volta vediamo il nuovo dashboard OpenR, a forma di L rovesciata, che integra il display della strumentazione e il display multimediale centrale, due schermi da 12,3 e da 12 pollici che creano la superficie digitale più ampia del segmento C: 774 centimetri quadrati. Il conducente ha davanti a sé unʼinterfaccia mai vista prima per definizione e qualità digitale. Su OpenR gira il sistema multimediale OpenR Link, con tutte le funzioni e le app Google e la connettività estesa. Qualità alta anche per i rivestimenti: cʼè lʼAlcantara, la vera pelle e anche… Nuo, un materiale di vero legno composto da sottili strati di tiglio tagliati al laser e incollati con adesivi biosostenibili.

 Renault vuole che la sua Megane elettrica coinvolga un target più ampio possibile. Ci sono due versioni in base alla potenza delle batterie: EV40 e EV60 (che stanno per i kWh), la prima sviluppa 96 kW di potenza (130 CV) e ha unʼautonomia fino a 300 km con una singola ricarica; la seconda da 160 kW (218 CV) viaggia per 470 km con una carica e con 300 Nm di coppia è anche più sportiva: lo 0-100 in 7,4 secondi lo rivela, anche se il nostro test drive era centrato sullʼefficienza nei percorsi misti più che sulle prestazioni, e il continuo scollinare delle Langhe sono state una prova robusta per la batteria, che consuma molto in salita ma ha il merito di recuperare in discesa. La frenata rigenerativa è uno dei plus dellʼauto, con 4 livelli di regolazione che possiamo settare tramite le palette al volante. È divertente farlo, anche se su strade veloci lʼoperazione perde un poʼ di senso, ma nel misto la nostra Mégane EV60 diverte e regala emozioni piacevoli. Suscita poi un vero “wow” di entusiasmo il nuovo servosterzo elettrico, un vero gioiello di questa vettura, perché il rapporto di demoltiplicazione scende a 12 (il valore più basso del mercato) e lo sterzo è di una precisione pazzesca, oltre a essere diretto e veloce in risposta agli input del volante.

In sintesi la Megane E-Tech Electric è unʼottima auto, che può sfidare senza paura le elettriche dei marchi premium. In più Renault ci regala anche lʼottima politica di assistenza e manutenzione delle batterie, compreso il pick up gratuito su strada in caso di batterie in panne. Il caricatore di bordo AC 22 kW è di serie su tutte le versioni per una ricarica veloce alle colonnine più diffuse sul territorio italiano (fino a 160 km recuperabili in 1 ora). La versione EV40 integra anche il caricatore DC 85 kW, mentre la EV60 il caricatore DC 130 kW. Infine i sistemi di assistenza alla guida, sono 26 dotazioni elettroniche, inclusa l’Active Driver Assist. Tre gli allestimenti e prezzi da 37.100 euro per la EV40 e sa 41.700 euro per la EV60.

 

Post in evidenza

LIGUE 2

AJACCIO “CORTO MUSO” ALLA FRANCESE La squadra di Pantaloni ha realizzato 39 reti in 38 giornate, undicesimo attacco del campionato, ma sono ...