martedì 21 giugno 2022

ITALIA UN PAESE ALLO SBANDO

CALCIO BALILLA E PING PONG VIETATI IN SPIAGGIA? 

Stop alle manopole, prima o poi dovevamo assistere pure a questo. Giocare liberamente in spiaggia al calciobalilla o biliardino che dir si voglia? Rischiamo di non poterlo più fare. Le lunghe mani del fisco sono arrivate anche sul gioco più divertente in spiaggia che, a differenza del flipper, non è mai tramontato. Ebbene, chi non ha un 'nulla osta di messa in esercizio' rischia una multa fino a 4.000 euro, come sa bene un gestore pugliese risultato inadempiente rispetto a quanto disposto dal decreto del direttore dell’Agenzia Dogane e Monopoli del primo giugno 2021.

NO VINCITE — Incombenza burocratiche che - specifica il decreto - spetta 'al gestore dell’apparecchio', dunque anche 'l’esercente del locale... qualora ne sia il proprietario'. La stessa Agenzia delle dogane specifica che tale norma si applica a 'calciobalilla, carambole, biliardi, dondolanti per bambini, tavoli da ping pong'. Il senso della norma sarebbe quello di certificare che biliardini e in generale 'giochi azionati a gettone' rispondano a definite caratteristiche tecniche ed escludano appunto che qualunque vincita di denaro che farebbe scattare le norme sul gioco d’azzardo. La norma, intanto, ha scatenato anche i politici che, di ogni partito, hanno chiesto la cancellazione della norma. Anzi, c’è già un’interrogazione parlamentare. Staremo a vedere.

 

Post in evidenza

IL LIBRO

LA STRATEGIA DELL'OPOSSUM di Roberto Alajmo Divertente, originale, personaggio unico e improbabile detective, alla sua seconda avventura...