domenica 26 giugno 2022

MOTO GP

TRIONFA BAGNAIA

Nel giorno in cui Francesco Bagnaia torna a essere perfetto, chi si scopre umano è Fabio Quartararo, che dopo 4 giri e 5 curve compie quell’errore che finora gli era sconosciuto: lungo nel provare ad attaccare Aleix Espargaro e giù per terra, con Aleix che resta miracolosamente in piedi ma crolla al 15° posto, prologo di quella che diventerà la sua più bella gara in carriera. Come sempre Assen regala gare meravigliose, e quella di quest’anno non fa eccezioni, con Bagnaia primo davanti a un grandissimo Marco Bezzecchi, al primo podio in MotoGP, quindi Maverick Vinales, che il primo podio lo centra con l’Aprilia e un anno esatto dal suo ultimo podio, proprio qui ma con la Yamaha, quindi 4° in volata, con un doppio sorpasso eccezionale all’ultima chicane su Brad Binder e Jack Miller, che da possibili 3° alla fine chiude 6°. Settimo è Jorge Martin, quindi Joan Mir, Miguel Oliveira e Alex Rins. E quando il Mondiale va in vacanza, la classifica si riapre, con Quartararo che resta leader a quota 172, ma Espargaro che gli si rifà sotto a -21 a quota 151, con Johann Zarco 3° a 114, e Francesco Bagnaia che risale in quarta posizione a quota 106, -66 dal francese.

 

Post in evidenza

GISELE BUNDCHEN

I SEGRETI DI UNA DELLE REGINE DELLE PASSERELLE di Arianna Nardi (fonte Gazzetta dello Sport) Leggenda della passerella, volto di innumerevol...