venerdì 17 giugno 2022

VOLLEY NATION LEAGUE

L'ITALIA SUPERA ANCHE LA REPUBBLICA DOMINICANA

di Gian Luca Pasini (fonte Gazzetta dello Sport)

Italia-Rep. Dominicana 3-2 (25-23, 20-25, 25-19, 16-25, 15-12)

L’Italia di Mazzanti cambia pelle per la seconda gara del gruppo di Brasilia in Nations League. E lascia in panchina molte delle protagoniste della gara con la Serbia, a iniziare da Paola Egonu e Caterina Bosetti. Perde peso offensivo, l’Italia che schiera Nwakalor opposta e Guerra alla mano assieme a Degradi. Le azzurre, pur con qualche alto e tanti bassi, portano comunque a casa il primo set seppure con il fiatone. Ma nella seconda frazione vanno in sofferenza in ricezione e l’attacco diventa molto più spuntato a tutto vantaggio di una scatenata Dominicana, che prende subito il largo e pareggia i conti facilmente. Sul finire del secondo parziale Mazzanti cambia in regia, con Bosio che prende il posto di Malinov.

INCOSTANTI—L’Italia usa ancora la panchina, ma nel terzo set sembra avere trovato l’equilibrio giusto e riesce a piegare la resistenza delle centroamericane, a cui non basta Martinez. Nuovi cambiamenti per Mazzanti nel quarto set, che fa partire a un’altra coppia di schiacciatrici. Entra Caterina Bosetti, ma l’equilibrio dell’Italia continua a zoppicare e le azzurre vanno ancora sotto. Sull’8-11 Mazzanti deve richiamare anche Paola Egonu, che fino a quel momento aveva tenuto la tuta. Boato nell’impianto Nelson di Brasilia con tanti cartelli che acclamano la bomber di Cittadella (non brillante in questo parziale). Entra anche Malinov, ma l’Italia continua a non girare a dovere e va sotto fino al 10-15. le azzurre, sbadate e distratte, si fanno superare ancora dalle dominicane: è tiebreak.

REAZIONE-- L’Italia capisce che il pericolo di una sconfitta è grande (le azzurre cercano un posto per le finali di Ankara) e dopo un pessimo inizio (1-3) riescono a ribaltare la frazione sull'8-5. Le dominicane sono scatenate e capiscono di poter fare il colpaccio con le azzurre: ci credono e non mollano. Ma l’Italia fa l’ultimo sforzo porta a casa una vittoria fatta di sofferenza, che pesa in classifica, pur lasciando davvero tanti dubbi.

 

Post in evidenza

UNA VERGOGNA TUTTA ITALIANA

DIMETTETEVI TUTTI  🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦✍️✍️✍️✍️✍️✍️✍...