venerdì 29 luglio 2022

AMICIZIA NEL MONDO

SCOPRI ALCUNE ESPRESSIONI CHE LA DESCRIVONO

L'amicizia tra le persone e i popoli ha un valore inestimabile. Costruire amicizie anche con chi proviene da culture differenti dalla nostra talvolta può costituire una sfida e nemmeno così facile da vincere, perché occorre fronteggiare differenze culturali e barriere linguistiche spesso insospettabili. L’amicizia è un sentimento dal valore universalmente riconosciuto, ma non per questo omogeneo, come si potrebbe erroneamente pensare, perché in realtà ha innumerevoli declinazioni nelle diverse società del mondo.  Proprio in occasione della Giornata Internazionale dell’Amicizia, che si celebra annualmente il 30 luglio, gli esperti di Babbel, azienda per l’apprendimento delle lingue con lezioni su app e live, hanno creato un piccolo viaggio culturale alla scoperta di espressioni e parole curiose utili a coltivare amicizie internazionali ed evitare spiacevoli fraintendimenti con le nuove conoscenze vacanziere.

Infatti, quando si parla di termini ed espressioni inerenti alla sfera dell’amicizia è necessario procedere con estrema cautela: il rischio di ricorrere a parole troppo azzardate è dietro l’angolo, come sottolinea Gianluca Pedrotti di Babbel. Certe espressioni possono risultare simpatiche e affettuose se rivolte ai propri amici, ma magari offensive e irriguardose se usate con chi non si conosce ancora bene. Proprio per scongiurare questa eventualità, comprenderne il significato e il corretto contesto in cui usarle può aiutare a non incorrere in spiacevoli malintesi. Le lingue offrono numerose espressioni idiomatiche sull’amicizia e conoscerle permette di scoprire alcune delle sfumature culturali più curiose relative al legame speciale che si può creare tra persone. Vediamone alcune:

Pferde stehlen (tedesco): questa simpatica espressione, che si traduce come “rubare cavalli”, può essere usata in tedesco per riferirsi ad amici leali e sempre pronti a tutto, persino alle pazzie più impensabili. Se si vuole analizzare ulteriormente l’origine del significato, si deve pensare a un tempo in cui i cavalli erano il mezzo di spostamento più sicuro e affidabile, oltre che estremamente costoso; si fa quindi riferimento ad amici talmente fidati da non tirarsi mai indietro, anche di fronte ad una richiesta folle come quella di "rubare cavalli".  

Être copains comme cochons (francese): attingendo dal mondo animale, questa espressione francese apparentemente paragona gli amici ai maiali, come suggerisce la traduzione letterale “essere amici come i maiali”. Eppure, in questo caso, la figura dell’animale è fuorviante: il termine “cochon” è, infatti, una storpiatura del francese antico “soçon”, che a sua volta deriva dal latino “socius”, ovvero “compagno, alleato”.

Two peas in a pod (inglese): letteralmente “due piselli in un baccello”, si utilizza per definire amici per la pelle, identici in tutto e per tutto (può essere usata anche per descrivere una grande somiglianza fisica traducendo l’italiano “due gocce d’acqua”). Come facilmente intuibile, la vicinanza emotiva è resa attraverso l’immagine dei piselli, più o meno tutti simili per colore e dimensioni, racchiusi all’interno di uno stesso baccello. 

To get on like an house on fire (inglese): sembrerà strano ma “andare d’accordo come una casa in fiamme” è un’espressione inglese molto popolare che sottolinea l’immediatezza e la sintonia di un rapporto di amicizia nato da poco, ma già molto forte. Di antica origine (la prima comparsa risale alla biografia di Federico II di Prussia scritta da Thomas Carlyle nel 1741), il significato è probabilmente legato alla rapidità con cui le case di legno e paglia prendevano fuoco in passato. 

Amigo/amiga velho(a) de guerra (portoghese): letteralmente “vecchio amico della guerra”, questa espressione portoghese descrive gli amici di lunga data, iperbolicamente, “dai tempi della guerra”. 

Ser uña y carne (spagnolo): molto usata in Messico, si traduce come “essere unghia e carne” e significa “essere inseparabili, essere amici per la pelle”; la vicinanza fisica delle unghie e della carne rende molto bene la connessione tra migliori amici. 

Bir kahvenin kirk yil hatiri vardir (turco): letteralmente significa “un caffè ha 40 anni di memoria” da cui emerge la centralità dell'amata bevanda caffè. Tuttavia, la sua valenza simbolica è importante al punto che si dice che un’amicizia iniziata con un caffè sia destinata a durare per sempre. 

Infine, occhio all'equivoco: in molte lingue esistono termini con un duplice significato e la semplice traduzione letterale potrebbe trarre in inganno chi non conosce il reale uso di queste espressioni.

Ad esempio:

Llave: se in Colombia si viene chiamati con la parola “chiave” non è perché si deve aprire una porta, ma significa essere parte di una cerchia di amici molto stretti. In altre parole, chi se lo sente dire è così prezioso ed insostituibile che gli amici farebbero di tutto pur di non perderlo.

Ma gueule: in francese il termine “gueule”, che normalmente indica il muso di un animale, è invece comunemente usato tra i giovanissimi per salutare gli amici. “Ça va, ma gueule?” potrebbe dunque essere tradotto in italiano con un moderno e attuale “ciao fra”. 

 

Post in evidenza

AVELLINO

GLI NEGANO DA BERE AL BAR E LUI SPARA AL BARISTA CHE È SUO FIGLIO!!! Aveva chiesto da bere, ma il barista si è rifiutato di servirglielo, al...