lunedì 18 luglio 2022

MONDIALI DI ATLETICA

FRASER PRYCE REGINA INFINITA DEI 100 MT

In una giornata in cui gli Stati Uniti vincono quattro titoli sui sette in palio (con una tripletta e due doppiette!) la copertina va a Shelly-Ann Fraser che, nei 100, conquista addirittura il quinto titolo. Nessuna, in campo femminile, è mai arrivata a tanto. La giamaicana, con uno scoppiettante 10"67 (+0.8), record della rassegna, regala al proprio Paese il primo en-plein della storia. Nemmeno Usain Bolt e compagni c’erano riusciti. L’argento va a Shericka Williams (personale di 10”73), il bronzo a Elaine Thompson (10”81). Sono le tre donne che hanno occupato il podio olimpico di Tokyo, ma su gradini diversi. Un anno fa, nell’ordine, si erano piazzate Thompson, Fraser e Williams. Mamma Shelly-Ann, grande amica dell’Italia, lunghissime extension gialloverdinere, i colori della sua bandiera, ha 35 anni. E, uomini compresa, diventa l’atleta più anziana a conquistare un titolo mondiale individuale, “superando” Justin Gatlin. Avete detto leggenda? Mastica amaro la britannica Dina Asher-Smith, senza medaglia pur col record nazionale portato a 10”83. La svizzera Mujinga Kambundji è ottima quinta in 10”91. Statunitensi battute: Aleia Hobbs è sesta (10”92), Melissa Jefferson ottava (11”03). In mezzo alle due l’ivoriana Marie-Jose Ta Lou (10”93).


 

Post in evidenza

FUORIGIOCO SEMI AUTOMATICO

DA GENNAIO ANCHE IN SERIE A Ci siamo. Questa volta davvero. C’è chi avrebbe voluto che il fuorigioco semiautomatico fosse partito prima. Ma ...