mercoledì 13 luglio 2022

MUSEO HAIFA

TROVATI SCHIZZI DI MODIGLIANI SOTTO OLIO SU TELA

I curatori del Museo Hecht dell'Università di Haifa, Israele, hanno scoperto tre schizzi finora sconosciuti del celebre artista del XX secolo Amedeo Modigliani, nascosti sotto la superficie di uno dei suoi dipinti appartenente alla collezione dell'ente israeliano. Le opere incompiute di Modigliani, artista di origine italiana che lavorò a Parigi prima di morire nel 1920, sono venute alla luce dopo che la tela del "Nudo con cappello" (che sul verso ha il "Ritratto di Maud Abrantès") è stata analizzata ai raggi X nell'ambito di un ampio studio forense delle sue opere in vista di una prossima mostra a Philadelphia (Usa). Inna Berkowits, storica dell'arte dell'Hecht, ha dichiarato che si tratta di una "scoperta davvero sorprendente". 

"Attraverso i raggi X, siamo davvero in grado di far parlare questo oggetto inanimato", ha sottolineato.

Berkowits ha definito, così, la tela oggetto di studio "un quaderno di schizzi su una tela", che mostra i ripetuti tentativi di Modigliani e la "ricerca incessante dell'espressione artistica". Ha aggiunto che non c'è "alcun dubbio" che il dipinto sia autentico. Il "Nudo con cappello" di Modigliani del 1908 è già un dipinto insolito. Entrambi i lati della tela presentano ritratti dipinti in direzioni opposte. I visitatori che entrano nelle gallerie del Museo Hecht sono accolti da un ritratto di nudo capovolto. L'effigie di Maud Abrantes, un'amica dell'artista, sul lato opposto, è invece rivolta verso destra.

Nel 2010, il curatore del museo ha notato gli occhi di una terza figura che sbirciavano da sotto il colletto di Abrantes. Ma solo quest'anno l'immagine nascosta è stata messa a fuoco. "Quando abbiamo deciso di fare la radiografia, volevamo solo saperne un po' di più sulla figura nascosta sotto Maud Abrantes", ha aggiunto Berkowits. Oltre alla donna nascosta che indossa un cappello, sono emersi altri due ritratti sul lato opposto che erano completamente invisibili a occhio nudo: uno di un uomo e un altro di una donna con i capelli raccolti in uno chignon.

L'opera appartenente all'Hecht risale agli inizi della carriera di Modigliani, non molto tempo dopo il suo trasferimento a Parigi dall'Italia, quando l'artista aveva difficoltà a trovare acquirenti per le sue opere. Il dipinto fu acquistato dal fondatore del museo nel 1983. Oggi si sa che la tela contiene cinque dei suoi quadri, probabilmente dipinti uno sopra l'altro per necessità, per risparmiare sull'acquisto di nuove tele.

 L'artista - Modigliani è considerato uno dei grandi artisti del XX secolo. Visse una breve e turbolenta vita bohèmienne in Francia. Le sue opere sono caratterizzate da colli e volti sottili e allungati, uno stile caratteristico influenzato dall'arte africana e dall'arte greca cicladica che stava appena iniziando ad arrivare in Francia tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo.

L'artista ebreo morì a 35 anni, senza un soldo. Uno dei suoi dipinti, "Nudo sdraiato", è stato venduto all'asta nel 2015 per oltre 170 milioni di dollari, diventando uno dei quadri più costosi mai venduti. Un altro è stato venduto all'asta nel 2018 per 157 milioni di dollari. Le opere e i falsi - L'elevata domanda di opere autentiche di Modigliani ha generato un fiorente mercato di falsi e contraffazioni. L'ultima volta che l'Italia ha allestito una grande mostra di Modigliani, nel 2017 a Palazzo Ducale di Genova, i funzionari del museo hanno chiuso l'esibizione in anticipo dopo che gli esperti hanno affermato che molte delle opere esposte erano false. Da oltre un anno è in corso un processo penale. Nel 2018, la tecnologia a raggi X ha rivelato un ritratto di Modigliani precedentemente sconosciuto sotto uno dei suoi dipinti alla Tate Gallery di Londra.

"Modigliani è stato uno dei primi artisti multiculturali che ha tratto ispirazione da fonti diverse", ha spiegato Kenneth Wayne, direttore del Modigliani Project, un'organizzazione che sta lavorando per raccogliere una collezione autentica delle opere dell'artista. Nello specifico Wayne e i suoi colleghi utilizzano metodi scientifici e competenze artistiche per eliminare i falsi.

La fotografia a raggi X sull'opera di Haifa è stata condotta in vista di un'ampia mostra di opere di Modigliani alla Barnes Foundation di Philadelphia. Wayne ha dichiarato che un numero crescente di studi tecnici come quello della Fondazione Barnes ha aumentato la fiducia nella conferma di Modigliani autentici. Il museo della fondazione ha dichiarato che la mostra aprirà il 16 ottobre ed esplorerà i metodi di lavoro e i materiali dell'artista basandosi sullo studio forense di decine di dipinti e sculture di Modigliani prestati da collezioni di tutto il mondo.

Post in evidenza

E COMU IAMU MALA

NEANCHE I PAGLIACCI FANNO RIDERE COME I PORTIERI ATTUALI!   🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🧐🧐🧐🧐🧐🧐🤔🤔🤔🤔🤔