domenica 21 agosto 2022

PANCIA SEMPRE GONFIA?

ECCO COSA STAI SBAGLIANDO?

di Sabrina Commis (fonte Gazzetta dello Sport)

Mal di stomaco, addome gonfio: ecco alcuni dei disagi dovuti al gonfiore addominale. Possono avere un impatto reale sulla vita di tutti i giorni. Alcuni sembrano esserne più colpiti più colpiti di altri. Cosa succede nell’intestino? Il contenuto dei nostri piatti è l'unico colpevole? Cosa mangiare se hai spesso la pancia gonfia? Il gonfiore addominale dipende da una cattiva fermentazione del cibo che comporta un’eccessiva produzione di gas. "Questa cattiva fermentazione si può ricondurre molto spesso a uno squilibrio nel nostro microbiota – spiega Flavia Bernini, biologa nutrizionista –. Quest'ultimo è composto da circa 100mila miliardi di batteri, alcuni buoni, altri meno. La dieta può influenzare molto la composizione del microbiota. Si è visto che diete ricche di vegetali e povere in calorie, come quella mediterranea, tendono a selezionare microrganismi benefici per la salute, che riducono il livello di infiammazione locale, aumentano il transito intestinale, contrastano così la stitichezza che spesso è causa di ulteriore fermentazione".

COSA EVITARE—  "Viceversa - aggiunge Bernini -, un’alimentazione ricca in calorie, povera di fibre e sbilanciata verso alimenti come carni, zuccheri e alcol fa prevalere i batteri con attività fermentativa e putrefattiva che portano a disbiosi intestinale". Da non sottovalutare anche i gesti più semplici come la buona abitudine di dedicare il giusto tempo ai pasti, mangiando lentamente e masticando a sufficienza. "Negli ultimi anni si è anche visto che un’ampia fetta di soggetti con disturbi intestinali riconducibili a gonfiore, dolore, crampi e alternanza di stipsi e diarrea, migliorano la propria sintomatologia con una dieta a basso contenuto di Fodmaps, ossia alimenti fermentabili e appartenenti alle categorie degli oligosaccaridi, disaccaridi, monosaccaridi e polioli". 

DIETA FODMAP—  "Si tratta di un’ampia gamma di alimenti come dolcificanti, bevande alcoliche, frutta secca, legumi, miele, latte, ma anche molti tipi di cereali, ortaggi e frutti". Trattandosi di una dieta piuttosto complessa e che prevede l’esclusione di molti cibi sani e di norma presenti in un’alimentazione bilanciata, si consiglia di seguirla con il supporto di un nutrizionista che ne scandisca i tempi e garantisca una graduale reintroduzione di tutti gli alimenti, così da evitare eventuali carenze nutrizionali. 

SPORT E RESPIRAZIONE—   Lo stress influisce sul problema: se ne siete soggetti, è consigliabile puntare su tecniche di corretta respirazione. Serve imparare a inspirare e espirare in modo corretto, apprendere la respirazione diaframmatica. Il gonfiore potrebbe essere causato anche da un cattivo funzionamento dei muscoli addominali. "Normalmente, quando il volume di gas aumenta, viene messo in atto un meccanismo riflesso per migliorare la sua circolazione – spiega Elena Buscone, massoterapista e trainer, insegnante certificata di yoga e pilates –: la pancia si contrae e il diaframma si rilassa. Per alcuni, questo meccanismo non si innesca, il che favorisce la produzione di gas".

 

Post in evidenza

OLTRE OGNI BARRIERA

IL MAGAZINE PIÙ SEGUITO NELL’ULTIMO MESE Entra a far parte della community più bella d’Europa. Collaborazioni gadget e pubblicità. Segui e f...