domenica 21 agosto 2022

UFC UN CALCIO PER LA STORIA

EDWARDS STENDE IL MITO USMAN ED E' CAMPIONE DEI WELTER

Il ribaltone quando meno te l’aspetti, ancora più clamoroso perché in palio c’è una cintura. Ma le Mma sono così. Succede, alla Vivint Arena di Salt Lake City, che a un minuto dalla fine dell’ultimo dei cinque round del main event Kamaru Usman si avvia verso una vittoria che fin lì ai punti avrebbe meritato contro Leon Edwards e che gli avrebbe consentito di difendere la cintura di campione Ufc del pesi welter per la sesta volta di fila. Cardio, grappling, controllo, colpi da cartellino, quello che doveva fare l’aveva fatto. Poi Edwards tira fuori il colpo dell’anno: finta il jab destro e lascia partire un calcio sinistro al volto che coglie completamente impreparato il campione. Lo colpisce in pieno, sulla guancia, e lo manda al tappeto secco.

IL NUOVO CAMPIONE— Finisce così un’era, quella di “Nigerian nightmare” Usman, considerato a buon diritto uno dei primi 2-3 fighter pound-for-pound, fin qui dominatore dei pesi welter e sostanzialmente imbattuto in carriera (l’ultima sconfitta l’aveva incassata nel 2013 in una promotion minore). E il nuovo campione diventa Leon Edwards, 30 anni, detto “Rocky”, giamaicano di nascita ma trapiantato fin da bambino a Birmingham in Inghilterra, dove le Mma da adolescente lo hanno “salvato” da un’infanzia difficile. Ragazzo dal sorriso contagioso, Edwards ha commentato il suo highlight in lacrime: “Pensavate tutti che non ce l’avrei fatta, guardatemi ora! Quel calcio? Non me lo so spiegare, Dio è dalla mia parte, ho sentito che era il mio momento e ho colpito”. Gioisce lui, gioisce anche Kingston: è il primo campione Ufc di origine giamaicana. E già si parla di rivincita...



 

Post in evidenza

SI FA PER RIDERE…

….MA NON TROPPO 🤩🤩🤩🤩🤩🤩🤩🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝👏👏👏👏👏👏👏😂😂😂😂😂😂😂😁😁😁😁😁😁😁💯💯💯💯💯💯💯