sabato 12 novembre 2022

COSA MANGIARE PRIMA E DOPO IL CALCETTO

LA PAROLA ALL’ESPERTO 

di Francesco Palma (fonte Gazzetta dello sport)

Il calcetto è un’attività irrinunciabile per tanti sportivi che si ritrovano tra amici, magari dopo il lavoro o lo studio, per divertirsi e giocare a pallone. Ma come bisogna alimentarsi prima e dopo una partita? Lo ha spiegato a Gazzetta Active il dottor Riccardo Roveda, biologo nutrizionista.

ATTENZIONE AGLI ORARI—  Per motivi logistici, spesso si è portati a giocare a calcetto la sera, dopo lo studio o il lavoro, prima o dopo cena. In generale, però, bisogna scegliere cosa e quando mangiare a seconda dell’orario della partita: “Tendenzialmente sarebbe meglio giocare a stomaco semi-vuoto, quindi dovrebbero passare almeno tre ore dal pasto abbondante. Perciò, se si gioca la sera bisognerebbe cenare molto presto per non avere appesantimenti allo stomaco. Se invece si gioca prima della cena o comunque lontani dai pasti, si può fare una merenda un’ora e mezza circa prima della partita” spiega il dottor Roveda.

COSA MANGIARE PRIMA DEL CALCETTO—  

Una volta chiarite le tempistiche, il dottor Roveda indica in maniera più specifica quali sono gli alimenti consigliati prima di giocare: “Per quanto riguarda la merenda, deve essere a base di carboidrati complessi e bisogna evitare cose che appesantiscono, come i grassi che rallentano troppo la digestione e restando bassi nel quantitativo di proteine. Ad esempio si possono mangiare delle fette biscottate, del pane o delle gallette con della marmellata o del miele. Vanno bene anche un frutto o una crostata di frutta. Pre-partita può essere utile una banana, ma in generale non ci sono frutti controindicati, va bene anche della frutta disidratata, che non appesantisce lo stomaco e rappresenta una buona fonte zuccherina”. I carboidrati assumono grande importanza anche quando si gioca dopo un pasto principale, quindi pranzo o cena: “È consigliata una pasta col pomodoro oppure del riso con della verdura, senza esagerare con le proteine e limitandosi quindi a una piccola porzione di prosciutto, di carne in generale o di pesce. Sono sconsigliati cibi troppo grassi, come quelli con molto olio o burro, o come il formaggio o il latte intero”.

COSA MANGIARE DOPO AVER GIOCATO—  Chiaramente, è altrettanto importante una buona alimentazione dopo l’attività fisica: “Innanzitutto anche qui è importante il tempo. Bisogna stare all’interno dei 30 minuti dopo la partita per ridare al corpo i nutrienti persi e farli assorbire bene al fisico. Prima di tutto bisogna reintegrare l’acqua, soprattutto se si è sudato tanto, e poi integrare i carboidrati e le proteine. Sarebbe opportuno mangiare entro mezz’ora un panino con della fesa di tacchino o del prosciutto, che possa dare sia un apporto proteico che di carboidrati” conclude Roveda.

Post in evidenza

PENSIERO SERALE

POST MUTO ✅✅✅✅✅✅✅✅✅💯💯💯💯💯💯💯💯💯💯⚽️⚽️⚽️⚽️⚽️⚽️⚽️⚽️⚽️⚽️👏👏👏👏👏👏👏👏