domenica 6 novembre 2022

MALDINI JR CHE STORIA

FA GOL ALLA SQUADRA DEL PADRE

Davanti agli occhi del padre ha disegnato un capolavoro. Daniel Maldini ha segnato un gran gol al “suo” Milan, la squadra con cui lo scorso anno ha vinto lo scudetto e che in estate lo ha mandato in prestito allo Spezia. Il numero 30 bianconero, che prima di stasera in Serie A aveva realizzato una sola rete, il 25 settembre 2021 al Picco proprio contro lo Spezia, ha battuto con un destro a giro Tatarusanu dopo aver vinto un rimpallo con Messias e aver eluso l’intervento di Krunic.

Papà Paolo, dt del Milan, in tribuna è rimasto impassibile: da genitore avrebbe esultato per la prodezza del figlio, peraltro la prima della carriera alla Scala del calcio, ma da dirigente rossonero dentro aveva la rabbia di vedere la sua squadra raggiunta sull’1-1 dopo aver colpito due traverse e sprecato diverse occasioni. Le telecamere hanno cercato il dirigente, ma lui non ha fatto trasparire emozioni, seduto accanto al ds Massara. Neppure Maldini junior, però, si è lasciato andare: è milanista dentro e per rispetto dei suoi tifosi ha evitato di esultare. E’ stato comunque abbracciato dai compagni e forse mentre tutti lo attorniavano, si è pure un po’ commosso. Perché la sua rete è un messaggio inequivocabile per i dirigenti (compreso il padre…) che lo hanno mandato a crescere lontano da Milano dopo l’acquisto del belga De Ketelaere. Lui ha risposto alla sua maniera e, compreso il gol in Coppa Italia nel 5-1 al Como, è già a quota 2 centri in stagione. Quello di stasera, però, difficilmente lo dimenticherà.


 

Post in evidenza

ADDIO A

NICK BOLLETTIERI Si poteva amarlo o disdegnarne i metodi, e per tanti ragazzi che sono passati da lui forse la seconda opzione è stata la pi...