domenica 6 novembre 2022

NUOTO

LEDECKY RECORD MONDIALE NEGLI 800 MT

A Indianapolis in Coppa del Mondo Katie Ledecky ha realizzato il record mondiale degli 800 sl in vasca corta in 7’57”42: cancellato il precedente di 7’59”34 della spagnola Mireia Belmonte del 2013 a Berlino. L’americana aveva timbrato in Coppa anche il record mondiale dei 1500 nella seconda tappa di Toronto. 

Dopo aver sfiorato il limite nel passaggio in occasione del mondiale dei 1500 (15’08”24 dopo aver virato a 8’00”58), la Ledecky che non gareggiava in vasca corta dal 2019, raccoglie un altro bonus da 10.000 dollari e si conferma più che mai regina del mezzofondo: in questa specialità - in cui si rivelò quindicenne nel 2012 - Katie è praticamente imbattibile sia da 25 che da 50 metri. Anche stavolta Katie lascia la seconda a 10”, e si tratta della fenomenale canadese Summer McIntosh. La Ledecky dopo Tokyo, dove perse i 200 e i 400 dall’australiana Ariarne Titmus, sembra rinata avendo cambiato allenatore e ambiente (ora è in Florida con Anthony Nesty). Negli 800 in vasca lunga il record mondiale lo migliorò l’ultima volta ai Giochi di Rio in 8’04”79 e vanta le 28 prestazioni più veloci nella specialità. Imbattibile davvero. Per la Ledecky si tratta del 17° record mondiale in carriera: il secondo in vasca da 25 metri. Le sue prime parole dopo il record: “Penso di aver messo molta pressione su me stessa dopo la scorsa settimana, ero già felice a Toronto a stare sugli 8 minuti ma ci ho pensato tutta la settimana a sfruttare questa opportunità. Volevo chiudere in bellezza questa Coppa e regalare una bella emozione ai fans. Avere i fans qui a fare il tifo per me ha significato molto, mi hanno spinto loro, li sentivo da metà gara, e capito che stavo andando al ritmo del record. E’ sempre fantastico quando ti spronano”, ha raccontato la 7 volte olimpionica e 19 volte iridata (nessuna come lei).


 

Post in evidenza

L’ATP MULTA WIMBLEDON

950.000 EURO PER AVER ESCLUSO GLI ATLETI RUSSI E BIELORUSSI! GIUSTO COSÌ  L'Associazione ha inoltre minacciato gli inglesi di esclusione...