lunedì 23 gennaio 2023

"DIO OCCUPATI TU DELL'ISTRUZIONE..NON DEI FIGLI MA DEI GENITORI"

COSI' IL REGISTA SULLA SCUOLA

(tratto da Orizzonte Scuola)

“Nella scuola si può trovare il sentimento più orrendo dell’essere umano: l’entusiasmo immotivato”. Si tratta di un frammento del monologo che il regista premio Oscar Paolo Sorrentino recita, interpretando sé stesso, nel corso della seconda puntata della nuova serie televisiva di Sky ‘Call My Agent-Italia‘. Nell’episodio Sorrentino  ha descritto gli incontri scuola famiglia come “la cosa più prossima alla morte”. “Ha cominciato un genitore che suonava la batteria, dicendo di poter fare un corso pomeridiano di batteria, scatenando entusiasmo. La moglie, che insegna macarena, si è proposta di insegnare la macarena di pomeriggio, la macarena è importante, sprigiona la creatività, un altro si è proposto di fare corsi di ciclismo. Applausi, giubilo dei genitori, come in preda ad una droga. La maestra mi ha poi guardato, dicendomi che potevo, da regista, riprendere tutti i corsi. Lì il consenso è stato più moderato. Io ho detto che i miei figli sono grandi, ma quando erano piccoli andavano a scuola e giocavano di pomeriggio per i fatti loro. E tutto sommato mi sembrano felici sti ragazzi”, ha detto. Poi una frecciatina ai genitori: “I genitori hanno fatto calare un silenzio che si riserva solo agli ergastolani, insultandomi. A quel punto ho scritto una lettera a Dio. Ho scritto: ‘Dio, occupati tu dell’istruzione’. Non dei figli, ma dei genitori”.

 

Post in evidenza

SHIFFRIN AD UN PASSO DA STENMARK

VITTORIA NUMERO 85 Tutti dietro a Mikaela Shiffrin: dopo la doppietta nei giganti di Plan de Corones la statunitense domina anche lo slalom ...