martedì 31 gennaio 2023

IL DRAMMA DI HULK HOGAN

NON SENTE LE GAMBE NON CAMMINERA' PIU'

Eravamo abituati a vederlo sul ring, sempre pronto a reagire, a un passo dalla sconfitta, per andare a vincere. Era questo il copione dei match di wrestling di Hulk Hogan: prima veniva colpito, intontito, portato a un soffio dalla perdita della sfida con l’avversario di turno; poi, in lui scattava qualcosa e i pugni non facevano più male, gli schiaffi non lo smuovevano più e i colpi non avevano effetto. Con lo sguardo spiritato, il biondo lottatore sfidava il rivale a colpire più forte solo per esaltarlo e rendere la sua reazione più irresistibile. A quel punto si squarciava la maglietta e andava a trionfare.

Stavolta, però, la trama rischia di essere diversa e "Hulk" potrebbe uscire sconfitto da un serio problema sanitario. Il 69enne Terry Gene Bollea – questo il suo vero nome – potrebbe finire in sedia a rotelle e non poter più camminare. Lo ha rivelato l’amico ed ex compagno di lotta Kurt Angle, che in un podcast ha dichiarato: "Non sente più le gambe". A causare il problema un intervento alla schiena non riuscito, che avrebbe lasciato Hogan devastato. "Hulk ha i nervi dalla parte inferiore del corpo tagliati. Non riesce a sentire la parte inferiore del corpo – ha detto Angle raccontando di averlo visto camminare con un bastone -. Non ha alcun dolore. Non ha proprio niente. Non può sentire niente. Mi dispiace davvero: ha messo il suo cuore e la sua anima nel business e questo lo ha divorato". Molto popolare negli anni ’80 e ’90, quando il wrestling era una curiosità televisiva anche in Italia, grazie alle telecronache di Dan Peterson, Hulk Hogan era il vero re della "lega", la WWE, e se la vedeva con rivali come André The Giant o The Undertaker o The Ultimate Warrior. Ora però sconta il peso di allenamenti, salti e botte (vere e finte) prese sul ring. Già qualche tempo fa si lamentava: "Le mie ginocchia sono finte, i fianchi sono finti, la schiena e parte della mia faccia sono piene di metallo". Ma tutti gli interventi subiti non sono riusciti a scongiurare il rischio di non camminare più. E stavolta non sembra esserci una riscossa all’orizzonte.

 

Post in evidenza

NUOVE DISCIPLINE AI GIOCHI

… E TANTA GIOVENTÙ  Infondere una boccata d’aria fresca, avvicinarsi ancora di più a un pubblico giovane. Abbracciare le nuove generazioni, ...