martedì 7 febbraio 2023

ASPETTO GIOVANE E FRESCO?

LA MEDICINA ESTETICA PUNTA SUL RIEQUILIBRIO 

La medicina estetica non è solo legata alla bellezza e alla lotta contro i segni del passare degli anni: negli ultimi tempi, infatti, rappresenta la risposta anche al bisogno di (ri)trovare un aspetto che ci faccia sentire bene con noi stessi, ma anche e forse soprattutto con gli altri. Se è vero che tutto il nostro fisico trasmette un'impressione generale della nostra persona, tuttavia è proprio il viso il nostro più autentico biglietto da visita nelle relazioni interpersonali: l’attenzione di chi vuole riconquistare un aspetto giovanile è volta oggi verso tecniche innovative capaci di offrire soluzioni efficaci poco invasive, per nulla dolorose e ideali per modellare le zone cadenti e prive di tono.

Punture, filler, trattamenti di varia natura, spesso utilizzati anche in maniera eccessiva o poco appropriata: destreggiarsi tra le tante proposte offerte dalla medicina estetica a volte non è facile, anche perché siamo attratti da canoni di bellezza spesso irraggiungibili e che comunque non sono adatti a tutti e a tutte le età. Oltre a questo, seguire in maniera ossessiva i trend del momento rischia di diventare un problema quanto le mode cambiano e si affacciano nuovi canoni e nuovi stili: ecco perché secondo il dr. Luca Roberto De Santis, medico chirurgo e socio della Società Scientifica Italiana di Medicina ad Indirizzo Estetico, la medicina estetica deve essere "naturale, elegante e mai eccessiva, ma in grado di soddisfare le aspettative proponendo con onestà le migliori soluzioni".

UN PRODOTTO INNOVATIVO: da qualche tempo si è affacciata nel mondo della medicina estetica una nuova sostanza, l’idrossiapatite di calcio (CaHA), equivalente sintetico del costituente inorganico di denti e ossa. Approvata nel lontano 2006 dalla FDA statunitense, è stata ampiamente utilizzata negli ultimi decenni in chirurgia e odontoiatria, ed essendo biocompatibile al 100% non necessita di alcun test allergico prima del trattamento. È un'ottima alleata di bellezza ed un prodotto ideale per la correzione di rughe e solchi facciali, tra cui gli antiestetici naso-genieni, cioè le classiche rughe bilaterali a forma di parentesi che compaiono ai lati della bocca.

ADATTO A TUTTI E SENZA LIMITI DI ETA': l’idrossiapatite di calcio induce un vero e proprio effetto tensore sulla pelle, in grado di distendere e rassodare i tessuti, agendo sulla qualità cutanea in modo semplice e spontaneo. Ha un immediato effetto correttivo, riempitivo ma, soprattutto, distensivo sull'epidermide dovuto al gel acquoso in cui sono immerse le microsfere del prodotto e permette di ottenere riempimenti volumetrici molto naturali senza causare gonfiore perché, a differenza dell’acido ialuronico contenuto nei comuni fillers, non è una molecola igroscopica, cioè non richiama acqua. L'idrossiapatite è indicata per chiunque e dal momento che, come sottolinea il Dr. Luca Roberto De Santis "la prevenzione gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento di un aspetto fresco e giovanile anche col passare del tempo", è possibile eseguire questo trattamento fin dai trent'anni per conservare un volto pieno e tonico nonostante l'avanzare dell'età.

STIMOLA COLLAGENE ED ELASTINA: il collagene si trova nel derma, dove viene prodotto da cellule chiamate fibroblasti. Costituisce il 90% della nostra pelle, ma è presente anche in ossa, tendini e legamenti, in quanto componente fondamentale del tessuto connettivo. Invecchiando, la produzione di collagene rallenta progressivamente e a un certo punto le molecole di nuova produzione non sono più sufficienti a rimpiazzare quelle vecchie, che vengono degradate. Grazie alle microsfere di idrossiapatite di calcio, i fibloblasti vengono stimolati nella produzione di collagene anche quando le particelle di calcio iniziano a degradarsi nei mesi successivi all'iniezione, in quanto metabolizzate dall’organismo. Non solo dunque un aumento di volume immediatamente visibile, ma anche un’azione sinergica di ringiovanimento della pelle, di distensione e ristrutturazione capace di regalare una pelle più tonica, levigata e morbida, conferendo al viso o alle aree trattate un aspetto decisamente più giovane e fresco.

MINIMA INVASIVITÀ E NESSUN SEGNO: anche le tecniche per raggiungere i migliori risultati possibili evolvono in medicina estetica. Per questi trattamenti la procedura prevede l’utilizzo di aghi o di micro-cannule lunghe e sottilissime che, inseriti in un unico punto di accesso, permettono di trattare un'intera guancia: una pratica assolutamente indolore che non dà neppure il classico gonfiore post seduta, ma che al limite può causare solo un leggero rossore destinato a scomparire normalmente nel giro di poche ore consentendo ai pazienti di riprendere immediatamente le normali attività sociali e lavorative senza alcun disagio. 

LUNGA DURATA: un altro aspetto tutt'altro che trascurabile riguarda la durata degli effetti di questo trattamento. Ovviamente, molto dipende dai tempi di riassorbimento, differenti da persona a persona, dal tipo di pelle, dalla gravità dell’inestetismo, ma anche dai fattori ambientali e dagli stili di vita, che contribuiscono a degradare la sostanza iniettata nella pelle, come l’esposizione al sole, un'alimentazione scorretta e il livello d'idratazione. In generale, la durata varia tra gli otto e i dodici mesi, ma per contribuire al mantenimento dell’effetto e rallentare il riassorbimento, bisogna seguire uno stile di vita sano, utilizzare sempre la protezione solare quando ci si espone al sole, e nella beauty routine impiegare prodotti cosmetici che aiutino la pelle a conservarsi tonica e ben idratata.

 

Post in evidenza

NUOVE DISCIPLINE AI GIOCHI

… E TANTA GIOVENTÙ  Infondere una boccata d’aria fresca, avvicinarsi ancora di più a un pubblico giovane. Abbracciare le nuove generazioni, ...