giovedì 2 febbraio 2023

MODA

I JEANS COMPIONO 150 ANNI

Unici, intramontabili. I jeans rappresentano il capo più democratico nella moda. Non c'è guardaroba che non ne contempli almeno un paio. Versatili, abbinabili con tutto, un tempo pantaloni da lavoro sono stati via via sdoganati, anche per serate ed eventi speciali. Compie 150 anni uno dei modelli più amati di sempre. Che, per l'occasione, viene riproposto con due "cult" vintage e nuovi lavaggi.

A compiere 150 anni è il jeans 501 di Levi's. Non è semplicemente un capo di abbigliamento, è  da sempre un'icona di stile. Nato come pantalone da lavoro, nel corso degli anni - e di generazione in generazione - è diventato un "cult" per esprimere se stessi. Per celebrare questa ricorrenza, il brand ripropone il 501 del 1954 per gli uomini e il 501 del 1981 per le donne, oltre a nuovi lavaggi per l'Original e il 501 '93. Scopriamoli più nel dettaglio.

Il jeans 501 '54 prende ispirazione dal modello d’archivio dello stesso anno, il 1954 appunto, ma presenta una vita più alta e la gamba leggermente affusolata. Diventa, in questo modo, perfetto da indossare con gli stivali o le sneakers, in alternativa al classico 501 a gamba dritta.

Il 501 '81 celebra, invece, il primo modello di questo jeans da donna, lanciato proprio nel 1981. Simile al "Mom fit", ha la vita più alta e gamba leggermente affusolata, tipica della vestibilità anni Ottanta. Inoltre, sempre per questo compleanno speciale, la linea si arricchisce di nuovi lavaggi ispirati all'archivio Levi's. Tra questi, i modelli effetto "used", in denim cimosato ispirati a tre jeans 501: il "Calico" del 1890, il "Ricky" del 1978 e quello del 1983. Si aggiungono, inoltre, finiture artigianali e patchwork vintage che richiamano le personalizzazioni che rendono unici questi pantaloni in denim. Immancabile, infine, anche la versione corta, il 501 Short, sia per uomo che per donna, proposto anche questo in diversi lavaggi e finiture.

 

Post in evidenza

ITALIA IN RIMONTA SULL’ALBANIA

BUONA LA PRIMA Albanesi avanti dopo 23", il pareggio all'11', il vantaggio azzurro 5' dopo. Nell'altra gara del girone ...