lunedì 3 luglio 2023

LA STAGIONE DEI SALDI

LE DATE REGIONE PER REGIONE. SI PARTE DAL SEI LUGLIO

Ci siamo: il prossimo 6 luglio cominciano i saldi estivi 2023. Durata e modalità variano da regione a regione. Ciò che invece vale per tutti è la nuova normativa sugli sconti, che prevede regole più rigide sulla trasparenza dei prezzi e sulle vendite dei siti di e-commerce. Previste sanzioni più pesanti in caso di pratiche commerciali scorrette, come gli "sconti farlocchi". Per "sconti farlocchi" si intende la pratica di alzare il prezzo di un prodotto prima di applicare lo sconto. I commercianti poco onesti non potranno più farlo: avranno infatti l'obbligo di indicare, oltre alla percentuale di sconto e al prezzo finale, anche il prezzo più basso (non più il prezzo di listino) applicato per la clientela nei 30 giorni precedenti. Vediamo ora nel dettaglio il calendario dei saldi regione per regione. In Lombardia, Provincia autonoma di Trento, Toscana, Emilia-Romagna, Abruzzo, Molise, Campania, Sardegna gli sconti durano 60 giorni a partire dalla data di inizio dei saldi, che come detto è il 6 luglio. In Friuli-Venezia Giulia il termine è previsto il 30 settembre, con possibilità però di effettuare vendite promozionali in qualsiasi periodo dell'anno.

Nel Lazio gli sconti durano 6 settimane, con divieto di vendite promozionali che entra in vigore 30 giorni prima della data di inizio saldi. In Piemonte saranno presenti per 8 settimane, con divieto di vendite promozionali 30 giorni prima della data di inizio saldi.

In Liguria il termine è fissato al 19 agosto: solo 45 giorni dunque, con divieto di vendite promozionali 40 giorni prima della data di inizio saldi. Nelle Marche gli sconti finiscono il 31 agosto, con divieto di vendite promozionali 30 giorni prima della data di inizio saldi. Stesso discorso per il Veneto. In Valle d'Aosta proseguiranno invece fino al 30 settembre. In Basilicata terminano il 6 settembre, con divieto di vendite promozionali 130 giorni prima della data di inizio saldi. In Umbria stop agli sconti il 3 settembre. In Calabria ci saranno invece fino al 4 settembre, con divieto di vendite promozionali 15 giorni prima della data di inizio saldi. In Puglia finiranno il 15 settembre, con divieto di vendite promozionali 30 giorni prima della data di inizio saldi. Anche per la Sicilia il termine è il 15 settembre, ma le vendite promozionali possono essere effettuate in qualsiasi periodo dell'anno.

Come riporta il Corriere, il calendario nella Provincia autonoma di Bolzano è invece diverso, dato che varia a seconda delle zone. Nei distretti di Bolzano, Oltradige, Merano, Burgraviato, Valle Isarco, Alta Valle Isarco, Bassa Atesina, Val Pusteria e Val Venosta gli sconti cominciano il 14 luglio e terminano l'11 agosto. Ci sono tuttavia delle eccezioni: nei comuni di Tires, Renon, Castelrotto, S. Cristina, Ortisei, Selva Gardena, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Marebbe, Corvara, Maso Corto, Stelvio, San Valentino alla Muta e Resia, gli sconti partono il 18 agosto e terminano il 15 settembre.

 

Post in evidenza

PARIGI 2024

UNA COLLEZIONE DI OROLOGI CELEBRA I GIOCHI OLIMPICI  Una collezione di orologi dedicata ai valori universali dello sport. Non poteva che ess...