mercoledì 6 settembre 2023

LO "ZAINO SOSPESO" CONTRO IL CARO SCUOLA

COSA E', COME RICHIEDERLO

(fonte Gazzetta dello Sport)

Uno dei capitoli di spesa più importanti per le famiglie alla fine dell'estate è il ritorno sui banchi. E purtroppo, i rincari quest'anno sono importanti: per Assoutenti si parla di un +4% sui libri di testo, +9% per corredo scolastico e dotazioni e +2% per le dotazioni tecnologiche, per un ammontare di circa 95 euro in più a nucleo familiare rispetto al 2022. Sulla scia del "caffè sospeso" partenopeo, nasce quindi l'iniziativa "zaino sospeso" che permetterà di dare una mano concreta alle famiglie in difficoltà.

UNA TRADIZIONE RADICATA—L'usanza del caffè sospeso rappresenta una tradizione solidale che caratterizza la vita sociale di Napoli. Questa pratica coinvolgeva i clienti dei bar della città, che, invece di ordinare semplicemente una tazzina di caffè per sé stessi, ne pagavano due, donandone una a un estraneo. Quando una persona bisognosa entrava nel bar, aveva la possibilità di chiedere se ci fosse un caffè sospeso disponibile e, in caso affermativo, di riceverlo come se gli fosse stato offerto dal primo cliente. Secondo lo scrittore Riccardo Pazzaglia, l'origine di questa tradizione risiedeva nelle dispute che potevano nascere al momento di dividere il conto del caffè tra gruppi di amici o conoscenti che si incontravano al bar. È possibile che, in certi casi, l'incertezza su chi avesse consumato effettivamente il caffè e chi dovesse pagare per gli altri portasse a situazioni in cui veniva pagato un caffè in più. Tuttavia, anziché richiedere un rimborso per il caffè non consumato, si decideva di lasciarlo lì, già pagato, a disposizione di chi lo avesse chiesto.

UN SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE—  L'iniziativa è promossa da Lions Clubs Italia, l'organizzazione di club di servizio più grande al mondo, e da altre reti di solidarietà locali. È disponibile su tutto il territorio nazionale con numerosi punti di raccolta in librerie, cartolibrerie, supermercati e negozi di articoli di cancelleria. “Il diritto allo studio è sancito dalla nostra Costituzione quindi è nostro dovere mettere in campo tutti gli strumenti a nostra disposizione per garantire che tutti gli studenti vadano a scuola potendo avere a disposizione un materiale adeguato" ha dichiarato Claudio Sabattini, Presidente del Consiglio dei Governatori del Lions Club. "Questo sicuramente li aiuterà ad affrontare il percorso scolastico con più serenità e solleverà le famiglie meno abbienti, strozzate in questi mesi da un caro vita che non conosce tregua".

COME ADERIRE—  Partecipare all'iniziativa è semplice. In ognuna delle location sono stati posizionati appositi contenitori per la raccolta di materiale scolastico. Chiunque può contribuire donando o acquistando quaderni, penne, matite, libri di testo, zaini e dizionari, anche usati, se in buone condizioni. Gli speciali contenitori sono segnalati da locandine poste all'ingresso dei negozi e caratterizzate da scritte come "Zaino Sospeso" o "Libro scolastico sospeso".

 

Post in evidenza

DJOKOVIC STOPPA MUSETTI

A WIMBLEDON SARÀ FINALE CON ALCARAZ  6-4 7-6 6-4 punteggio senza storia a favore di Nole che elimina l’italiano e raggiunge lo spagnolo nell...