sabato 16 settembre 2023

MARVEL'S SPIDERMAN 2

PETER E MILES INSIEME PER UN'AVVENTURA IMPERDIBILE

Il settore videoludico si appresta a entrare nella stagione più calda, e per Sony si avvicina il momento di sfoderare l'esclusiva più importante per la sua PlayStation 5: si tratta di Marvel's Spider-Man 2, nuovo capitolo della saga di Insomniac Games che promette di ripartire dalle basi del gioco lanciato nel 2018 e dall'espansione dedicata a Miles Morales del 2020 per creare il "gioco definitivo" dell'Uomo Ragno. Peter Parker e Miles Morales, in arrivo il prossimo 20 ottobre in esclusiva su PlayStation 5, sperimentando una piccola porzione della storia che vede i due eroi intenti a proteggere New York da nuove e vecchie minacce.

COMBATTIMENTI PIÙ INTENSI - Senza prendersi la briga di ricostruire da zero il sistema di gioco, Insomniac Games ha cercato di attingere da ciò che funzionava di più in termini di esplorazione, combattimenti e narrazione per ampliare a dismisura il gameplay, apportando alcune modifiche qua e là e sistemando ciò che aveva convinto meno i fan più esigenti dell'eroe Marvel. In attesa di provare per intero il seguito, le impressioni iniziali sono decisamente positive. Il combat system, per esempio, è l'elemento che ha subito il numero maggiore di modifiche: il merito è principalmente all'introduzione della "tuta da simbionte", che una volta a contatto con Peter Parker trasforma il nostro eroe in una macchina da guerra particolarmente brutale, offrendo al giocatore quattro nuovi poteri devastanti che si fanno sentire particolarmente contro i nemici, si tratti degli scagnozzi comuni o dei più letali soldati di Kraven il Cacciatore (uno degli antagonisti principali).

Ora Peter può scatenare i tentacoli da simbionte per afferrare più nemici per volta o per immobilizzarli, per ridurre le distanze contro nemici che prediligono colpire da lontano oppure per liberarsi dalla morsa di avversari più coriacei che tendono ad avvicinarsi troppo. I poteri, soggetti a un tempo di ricarica, si aggiungono ai gadget già presenti in passato (con qualche novità interessante) e alle abilità base di un combat system che alterna colpi pesanti e leggeri, schivate e l'inedita parata. Quest'ultima rappresenta una novità particolarmente gradita e decisamente indispensabile contro alcuni avversari in grado di sferrare colpi non eludibili in altro modo.

TRA STEALTH ED ESPLORAZIONE - L'azione scorre in modo decisamente piacevole, con momenti furtivi (apprezzabile l'introduzione di nuove abilità, che offrono a Miles e Peter nuovi approci strategici nelle sezioni stealth), i classici Quick-Time Event (alcuni dei quali usano in modo interessante il controller DualSense di PlayStation 5) e le immancabili boss fight, una delle quali ci ha visto sfruttare tutto l'arsenale di Peter e del suo costume da simbionte per sopravvivere alla furia di uno dei nemici più famosi dell'Uomo Ragno.

Anche l'esplorazione, chiaramente, torna con prepotenza in questo episodio, e il passaggio da un titolo di natura cross-gen a un progetto creato appositamente per PS5 si nota soprattutto per la quantità (e varietà) di animazioni contestuali che il gioco d'azione di Insomniac è in grado di mostrare mentre si svolazza tra i cieli di New York. Oscillare tra i grattacieli è ancora oggi una delle attività più divertenti che l'esclusiva PlayStation è in grado di offrire, anche perché lo studio californiano ha pensato di aggiungere un po' di pepe con l'introduzione di meccaniche nuove come il "surf" sull'acqua o la tuta alare, che sfrutta le correnti gravitazionali per svolazzare qua e là. Momenti, questi, che la software house ha sfruttato tanto a livello narrativo (con una missione in cui è necessario inseguire un drone seguendo la sua "scia") quanto a livello di esplorazione libera, con i giocatori che potranno scegliere in ogni momento di alternare l'uso delle ragnatele alla tuta alare per muoversi come meglio credono attraverso la città. Come se non bastasse, Marvel's Spider-Man 2 permette di alternare i personaggi in ogni momento durante le fasi "libere", e il passaggio da Peter a Miles (e viceversa) è immediato: basta un istante per passare da un eroe all'altro, con transizioni spettacolari e un passaggio che si riflette anche a livello audiovisivo.

UN NUOVO GIOCO IMPERDIBILE? - Se il tempo a contatto con la nuova esclusiva PlayStation non è stato sufficiente a farsi un'idea concreta di tutte le novità, di sicuro è bastato per capire che Insomniac Games potrebbe avere tra le mani l'ennesimo progetto di rilievo per un team che, a quanto pare, riesce a sfornare giochi davvero degni di nota con sorprendente regolarità. Per quanto il nuovo capitolo possa sembrare uno dei cosiddetti "more-of-the-same", ovvero quei giochi che non cambiano drasticamente la formula dei precedenti al fine di introdurre solo qualche novità, la nuova avventura di Peter Parker e Miles Morales sembra davvero offrire un numero considerevole di aggiunte per impreziosire una struttura di gioco che era già particolarmente riuscita e che, verosimilmente, non aveva bisogno di essere stravolta. Scopriremo solo tra un mese se Marvel's Spider-Man 2 sarà in grado di rispettare le enormi aspettative, ma per il momento sembra proprio che Sony e Insomniac abbiano tra le mani l'ennesima gallina dalle uova d'oro.

 

Post in evidenza

LA RUBRICA

SEMPRE E SOLO IO… a cura della sognatrice matta  Lo so, lo so …Tutti rispondono.. non è così semplice. Nella risposta c’è già arresa. Quando...