mercoledì 25 ottobre 2023

ANNIVERSARIO DEL RADIOMIR

PANERAI LO CELEBRA CON UNA EDIZIONE LIMITATA ON LINE

Commissionato dalla Regia Marina Italiana per la fornitura di strumenti di alta precisione, è grazie al Radiomir (sviluppato da Guido Panerai) che ha avuto inizio la storia di Panerai. Un documento storico attesta che il prototipo dell’orologio Radiomir (una sostanza a base di radio che si illumina consentendo la visibilità al buio) venne presentato nel 1935 e, nel corso degli anni, la costruzione a sandwich è stata progressivamente modificata fino all’attuale struttura a due piastre sovrapposte. Altre migliorie includono il dispositivo proteggi-corona, e una nuova sostanza luminosa, il Luminor. Questi orologi sono stati prodotti esclusivamente per l’esercito; le forze armate li hanno utilizzati fino ai primi anni ‘70, mantenendo il loro design e la loro tecnologia coperti dal segreto militare. Officine Panerai, infatti, entrò nel mercato degli orologi commerciali solo nel 1992, lanciando tre collezioni per un totale di dieci referenze in edizione limitata: gli orologi Luminor 44 mm e Luminor Marina 44 mm e il cronografo Mare Nostrum 42 mm. Il Radiomir, invece, è stato presentato al pubblico solo nel 1997 quando il Gruppo Vendôme, oggi Gruppo Richemont, acquisì Panerai introducendo la prima edizione speciale Vendôme in 60 esemplari, il PAM21 in platino. 

Negli ultimi anni Panerai ha creduto molto nella Ricerca e Sviluppo, con iniziative come l’eSteel™, un metallo di ultima generazione ottenuto da scarti di acciaio riciclato pre-consumo (fino al 95%) provenienti da diverse industrie, principalmente quella orologiera svizzera, la cui produzione riduce significativamente le emissioni di CO2. E oggi Officine Panerai presenta un nuovo segnatempo in edizione limitata all’interno della famiglia Radiomir, caratterizzato da elementi di restyling che ne avvicinano l’estetica alle sue radici. Il Radiomir Officine PAM01385, infatti, rende omaggio a molti degli elementi iconici del prototipo di Radiomir del 1935; senza trascurare però le migliorie tecniche contemporanee. Presentato in una cassa in acciaio lucido da 45 mm con l’iconica corona conica, l’orologio presenta un quadrante scavato marrone opaco con indici e numeri solo a ore 12, 3 e 6 riempiti di Super-LumiNova® beige che si illumina di verde al buio. La lancetta delle ore è divisa a metà, una caratteristica emblematica del Radiomir fin dalla sua nascita. L’orologio è abbinato a un cinturino in pelle marrone che mette in risalto il quadrante marrone, con la sua finitura opaca presente per la prima volta nella collezione. Tra gli elementi rivisitati il quadrante, che presenta solo l’iscrizione “Radiomir Panerai” senza il tipico logo OP della collezione, oltre alla cassa realizzata a partire da un unico blocco di acciaio. L’orologio è animato dal calibro a carica manuale P.6000 con riserva di carica di tre giorni ed è impermeabile fino a 10 bar (circa 100 metri). È inoltre possibile cambiare il cinturino scegliendo tra l’ampia gamma di colori Panerai. Un documento d’archivio del 24 ottobre 1935 testimonia la nascita del primo prototipo di Radiomir; e, per celebrare questa data, l’orologio è disponibile per l’e-commerce da oggi, 24 ottobre 2023, in un numero limitato di 300 esemplari.
 

Post in evidenza

DJOKOVIC STOPPA MUSETTI

A WIMBLEDON SARÀ FINALE CON ALCARAZ  6-4 7-6 6-4 punteggio senza storia a favore di Nole che elimina l’italiano e raggiunge lo spagnolo nell...