martedì 31 ottobre 2023

RISSA SCONVOLGENTE PARTITA UNDER 16 IN CAMPANIA

SUCCEDE OVUNQUE LADDOVE LA VERGOGNA E LA MALEDUCAZIONE PRENDE IL SOPRAVVENTO SULL'ETICA E LO SPORT

Una tranquilla partita di calcio tra giovani talenti dell'under 16 si è trasformata in una rissa spaventosa, coinvolgendo sia i calciatori sul campo che i genitori che assistevano alla partita. L'incidente ha gettato una lunga ombra sulla partita tra la Puteolana e il Campanile, nella provincia di Napoli. Ciò che doveva essere una partita normale, con giovani atleti che si sfidano in un confronto sano e sportivo, è rapidamente degenerato in una scena caotica e violenta. Tutto è iniziato con un normale contrasto di gioco, una situazione che potrebbe capitare in qualsiasi partita di calcio. Tuttavia, ciò che è seguito è stato tutto tranne che normale. Dopo il contrasto iniziale, alcuni giovani calciatori sono entrati in un alterco in campo, scambiandosi parole pesanti e spintoni. La tensione è salita alle stelle e, in breve tempo, si è scatenata una vera e propria rissa tra i giovani atleti.   Ciò che è ancor più preoccupante è che la violenza si è estesa ben al di fuori del terreno di gioco. I genitori e gli spettatori, che erano lì per sostenere i loro figli, hanno reagito in maniera altrettanto violenta. Hanno iniziato a discutere tra loro, e presto la discussione è degenerata in una rissa, con genitori che si spingevano e si picchiavano reciprocamente.

Le immagini dell'incidente sono state condivise sui social media, e hanno suscitato un'ondata di indignazione e sdegno da parte del pubblico. La violenza nei campi sportivi, specialmente durante le partite giovanili, è inaccettabile e rappresenta un grave problema che deve essere affrontato. Le autorità locali e le organizzazioni sportive stanno ora indagando sull'incidente e prendendo provvedimenti contro coloro che sono coinvolti nella rissa, inclusi i genitori. È essenziale che tutti coloro che partecipano alle partite giovanili comprendano che il vero spirito dello sport è la lealtà, il rispetto e il fair play. L'educazione dei giovani atleti è una responsabilità condivisa tra allenatori, genitori e società sportive. Speriamo che questa triste vicenda possa servire come un campanello d'allarme per promuovere un ambiente sano e positivo per lo sport giovanile, dove i giovani atleti possano crescere in un clima di rispetto reciproco e imparare i veri valori dello sport.

 

Post in evidenza

NUOVE DISCIPLINE AI GIOCHI

… E TANTA GIOVENTÙ  Infondere una boccata d’aria fresca, avvicinarsi ancora di più a un pubblico giovane. Abbracciare le nuove generazioni, ...