sabato 3 febbraio 2024

TAG HEUER CARRERA

CLASSE ED ELEGANZA AL POLSO

In occasione della LVMH Watch Week, TAG Heuer ha presentato un nuovo cronografo Carrera ispirato all’iconico layout DATO del 1968. La collezione Carrera fece il suo debutto nel 1963 e originariamente era concepita senza complicazione della data. Tre anni dopo, però, venne introdotta la data a ore 12 e nel 1968  la finestrella della data viene spostata a ore nove, segnando la nascita dell’iconico layout Dato. 

Il Carrera 45 Dato ebbe subito successo per la sua estetica moderna e l’eccezionale leggibilità, fedele alla filosofia di Jack Heuer di dare priorità alla leggibilità. L’orologio aveva un movimento a leva con 17 rubini, una cassa impermeabile, una molla rinforzata e un vetro resistente, oltre a caratteristiche come gli ammortizzatori Incabloc, la cassa interamente in acciaio, il cronometro da 1/5 di secondo e la possibilità di fermare e riavviare il contatore senza resettare. Nel corso del tempo, la caratteristica configurazione con un unico contatore del Dato gli ha fatto guadagnare il soprannome di “Cyclop”. E oggi TAG Heuer ripropone questo iconico orologio con una splendida variante monocromatica verde con datario a ore 9 e cassa da 39 mm. Ho potuto ammirare questo orologio un paio di giorni fa e trovo che la tonalità del quadrante sia incredibile, soprattutto dal vivo: il colore è un verde/turchese per me tra i più belli che abbia visto. L’orologio presenta un fondello aperto che mostra il movimento in-house TAG Heuer 02 nominato TH20-07, con 80 ore di riserva di carica e meccanismo di carica automatica bidirezionale. Inoltre, contiene il caratteristico rotore a forma di scudo, simbolo di TAG Heuer. Il cronografo TAG Heuer Carrera è dotato di un cinturino in pelle di alligatore nera con una fibbia di chiusura in acciaio. La garanzia è di cinque anni. L’orologio, realizzato in acciaio, presenta indici e lancette rodiati, completati da un contatore dello stesso colore del quadrante a ore tre. Il segnatempo monta un vetro zaffiro Glassbox a cupola. Si chiama “Glassbox” perché rende omaggio agli analoghi cristalli di esalite a cupola degli anni Settanta, riprogettato in modo da avere una curva che si fonde senza soluzione di continuità con il réhaut.

TAG Heuer ha presentato anche la versione con tourbillon, il TAG Heuer Carrera Chronograph Tourbillon, con un elegante quadrante spazzolato circolare nello stesso tono di verde del cronografo e una cassa da 42 mm. Il cuore dell’orologio è la gabbia del tourbillon a ore 6, racchiusa in una cornice di vetro. Ad alimentare questo eccezionale segnatempo è il calibro di Manifattura Heuer 02 – TH20-09, anch’esso con meccanismo di carica automatica bidirezionale. Il cinturino è in pelle di alligatore nera, chiuso da una fibbia pieghevole in acciaio finemente spazzolato e lucidato con doppi pulsanti di sicurezza, ornata dall’iconico scudo TAG Heuer. Entrambi gli orologi sono impermeabili fino a 100 metri.

 

Post in evidenza

PALLANUOTO: ORIZZONTE DI GLORIA

CATANIA QUINTO SCUDETTO DI FILA Battuto il Padova 14-12 in gara-3, per le siciliane è il 24° titolo. Miceli e la dedica al dirigente scompar...