martedì 23 aprile 2024

ROLEX OYSTER PERPETUAL DAY DATE

L'OROLOGIO DEI PRESIDENTI

In occasione di Watches & Wonders, il Salone dell’Orologeria tenutosi la settimana scorsa a Ginevra, Rolex ha presentato nuove declinazioni dell’Oyster Perpetual Day-Date 40 e dell’Oyster Perpetual Day-Date 36. Premetto che da sempre considero il Day-Date uno degli orologi più eleganti mai prodotti. E le versioni viste una quindicina di giorni fa non fanno che confermare il mio giudizio. Iniziamo dal Day-Date 40 realizzato in oro Everose 18 ct con quadrante ardesia ombré, colore che non era mai stato utilizzato prima su questi quadranti la cui superficie, colorata al centro, passa al nero più denso sul bordo, e per i numeri romani slegati sfaccettati e gli indici sfaccettati in oro rosa 18 ct. Fino a oggi, i quadranti ombré di Rolex erano riservati al Day-Date 36 con diamanti incastonati a mo’ di indicatori delle ore. La fabbricazione di questi quadranti con dégradé concentrico richiede l’applicazione di una lacca nera. La seconda nuova declinazione del Day-Date 40, realizzata in oro bianco 18 ct, invece, presenta per la prima volta un quadrante in madreperla bianca perlata, estratta dalla parte più antica e più̀ nobile della conchiglia dell’ostrica. Nella declinazione presentata, la lucentezza della madreperla è sottolineata dai dieci diamanti taglio baguette incastonati sul quadrante a mo’ di indici. 

La nuova declinazione in oro giallo 18 ct del Day-Date 36 esibisce un quadrante laccato bianco che accoglie i numeri romani slegati sfaccettati e gli indici sfaccettati che fino a oggi erano proposti solo sul Day-Date 40. Il Day-Date 36 in oro Everose 18 ct adotta per la prima volta un quadrante blu-verde, un colore introdotto l’anno scorso sullo Sky-Dweller e oggi impreziosito da dieci diamanti taglio baguette. Questo quadrante, a mio giudizio pazzesco, è disponibile, in particolare, su una declinazione che risalta anche per la lunetta con sessanta diamanti taglio trapezio incastonati. Fino a oggi, solo il Day-Date 36 in platino 950 e il Day-Date 40 in oro 18 ct o in platino 950 erano proposti con diamanti taglio trapezio sulla lunetta. Sia il Day-Date 40 sia il Day-Date 36 sono dotati del calibro 3255, un movimento presentato nel 2015, che integra lo scappamento Chronergy brevettato realizzato in nichel-fosforo e che resiste ai campi magnetici elevati. Il movimento comprende anche la spirale Parachrom blu, prodotta da Rolex in una lega paramagnetica. Questa spirale, inoltre, vanta una grande stabilità rispetto agli sbalzi di temperatura e un’elevata resistenza agli urti ed è dotata di una curva terminale Rolex che assicura la regolarità̀ di marcia in ogni posizione. L’organo regolatore è montato sul dispositivo antiurto Paraflex ad alto rendimento, sviluppato dal Marchio e brevettato, che conferisce al movimento una maggiore resistenza agli urti. La massa oscillante è dotata di un cuscinetto a sfere ottimizzato dal 2023. Il calibro 3255 è animato da un sistema di carica automatica con rotore Perpetual e vanta una riserva di carica di circa 70 ore. Come tutti gli orologi Rolex, l’Oyster Perpetual Day-Date 40 e l’Oyster Perpetual Day-Date 36 vantano la certificazione di Cronometro Superlativo ridefinita da Rolex nel 2015 e simboleggiato dal sigillo verde che accompagna ogni orologio Rolex insieme a una garanzia internazionale di cinque anni. Questo titolo attesta che ogni orologio del Marchio ha superato a pieni voti una serie di test condotti da Rolex nei suoi laboratori secondo i propri criteri. Tali controlli sono successivi alla certificazione ufficiale del movimento da parte del Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres (COSC). La precisione di un Cronometro Superlativo Rolex è nell’ordine di –2 /+2 secondi al giorno; lo scarto di marcia tollerato dal Marchio per un orologio finito è di gran lunga inferiore a quello ammesso dal COSC per la certificazione ufficiale del solo movimento. La cassa Oyster del Day-Date 40 e del Day-Date 36, rispettivamente di 40 mm e di 36 mm di diametro, è garantita impermeabile fino a 100 metri di profondità̀. La carrure delle declinazioni presentate è ricavata da un blocco massiccio di oro giallo, bianco o Everose 18 ct. La corona di carica Twinlock, dotata di un sistema di doppia impermeabilizzazione, è saldamente avvitata alla cassa. Il vetro, sovrastato dalla lente d’ingrandimento Cyclope a ore 3 per facilitare la lettura della data, è in zaffiro antiscalfitture e beneficia di un trattamento antiriflesso. Il Day-Date 40 e il Day-Date 36 sono abbinati a un bracciale President. Questo bracciale a tre file, esclusivamente realizzato in oro 18 ct o in platino 950, è stato appositamente creato per l’Oyster Perpetual Day-Date nel 1956.

Nel 1956, quando venne presentato, il Day-Date rappresentò un’importante innovazione: era il primo orologio da polso con calendario a indicare, a complemento della data, il giorno della settimana in lettere e per esteso all’interno di una finestrella a semicerchio a ore 12. L’indicazione del giorno della settimana è disponibile in una scelta di 26 lingue. Gli orologi della gamma Day-Date sono realizzati esclusivamente in oro giallo, bianco o Everose 18 ct, oppure platino 950.

 

Post in evidenza

WHATSAPP TRUFFA DEL CODICE A 6 CIFRE

ECCO COSA FARE Su WhatsApp è tornata in voga il raggiro che permette di rubare il proprio profilo e relativi gruppi. L'allerta scatta co...