venerdì 10 maggio 2024

DOPPIA RICORRENZA PER GUIDO CARLI

110 ANNI DALLA NASCITA E 15 CANDELINE PER IL PREMIO 

(fonte Tgcom)

Una doppia ricorrenza e un duplice filo conduttore: l'inno all'impegno sociale come chiave per accompagnare lo sviluppo del Paese e la storia delle grandi famiglie dell'imprenditoria italiana. Si sono aperte il 28 marzo, a 110 anni dalla nascita di Guido Carli, le celebrazioni dedicate allo statista dall'omonima Fondazione presieduta da Romana Liuzzo, che ne tramanda l'eredità morale e culturale. Due mesi che culmineranno a Roma il 10 maggio alle ore 17.30, presso la Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, con un'Edizione straordinaria del Premio Guido Carli, che festeggerà 15 candeline alla presenza di una illustre Giuria in parte rinnovata.

"Tradizione e innovazione, etica ed economia: attraverso i valori che hanno guidato la vita e l'opera di Carli – spiega Romana Liuzzo – vogliamo offrire modelli per affrontare le sfide del presente. Dall'intelligenza artificiale alla transizione ecologica, dai nuovi conflitti ai rischi di marginalità e disuguaglianze, il 2024 appare l'anno della complessità. Per questa ragione, l'Edizione straordinaria del Premio Guido Carli indicherà negli esempi di alcune tra le più illustri famiglie imprenditoriali del nostro Paese e nell'attenzione al benessere della comunità la strada da seguire per trasformare in realtà il sogno di uno sviluppo che non lasci nessuno indietro. È il coronamento di un percorso che la Fondazione ha imboccato con decisione sin dallo scorso dicembre, con la donazione a Caivano di cento libri appartenuti a Carli, a cui sarà intitolata la biblioteca della città, e che ha proseguito dedicando alla piaga del disagio mentale la Lectio Magistralis di febbraio. Il 10 maggio proveremo a tradurre in pratica la lezione del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: "Dobbiamo fare in modo che la rivoluzione che stiamo vivendo resti umana. Cioè, iscritta dentro quella tradizione di civiltà che vede, nella persona – e nella sua dignità – il pilastro irrinunziabile”. Alla “cultura dello scarto” deplorata da Papa Francesco opponiamo, come mio nonno avrebbe voluto, l'elogio del merito, delle energie vitali del Paese, della fiducia nelle nuove generazioni".

La XV Edizione del Premio Guido Carli sarà aperta da Liuzzo e condotta da Veronica Gentili. Molte le novità, tra cui l'istituzione di un Premio all'Impegno sociale, che sarà attribuito a una Onlus eccezionale che si è particolarmente distinta per la promozione dell'inclusione e della dignità.

Protagoniste assolute saranno le 12 realtà premiate: come lo scorso anno, non più solo imprenditori, ma donne e uomini che in ogni ambito, con il loro talento e la loro genialità, danno lustro all'Italia nel mondo. A ciascuno sarà consegnata l'onorificenza: la speciale medaglia in bronzo con l'effigie di Guido Carli prodotta appositamente dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

I riconoscimenti verranno assegnati dopo una selezione operata dalla Giuria di quest'anno composta da Ornella Barra, Coo International Walgreens Boots Alliance; Urbano Cairo, Presidente Cairo Communication e Rcs; Flavio Cattaneo, AD e Direttore Generale Enel; Claudio Descalzi, AD Eni; Luigi Ferraris, AD Ferrovie dello Stato Italiane; Andrea Illy, Presidente Illycaffè; Matteo Lunelli, Presidente e AD Ferrari Trento; Giampiero Massolo, Presidente Ispi e Mundys; Claudia Parzani, Presidente Borsa Italiana; Ettore Prandini, Presidente Coldiretti; Alessandra Ricci, AD Sace; Stefano Sala, Presidente e AD Publitalia '80.

In platea saranno presenti esponenti di primo piano delle Istituzioni, top manager e imprenditori, ex premiati e moltissimi studenti.

Sarà possibile seguire la XV Edizione del Premio Guido Carli anche in streaming suTgcom24 e sulla pagina Facebook della Fondazione Guido Carli.

L'elenco dei premiati Il Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri Teo Luzi, esempio fulgido di abnegazione e tenacia nella lotta alle mafie e nella cura del territorio e dell'ambiente. L'attrice Luisa Ranieri, regina di bravura su qualunque palcoscenico, dal cinema al teatro fino alla televisione, e musa ispiratrice dei più grandi. Le sorelle Cristina, Antonella ed Elisabetta Nonino, le signore della grappa italiana, quinta generazione della famiglia che ha reso la distillazione un'arte. Sono alcuni dei talenti che il 10 maggio alle ore 17.30 nella Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica di Roma riceveranno il Premio Guido Carli.

 

 

Post in evidenza

4 BUONE ABITUDINI CHE AGGIUNGONO 5 ANNI DI VITA

ECCO QUALI SONO di Michele Cappello (fonte Gazzetta dello Sport) Vivere al meglio significa anche seguire stili di vita sani ed equilibrati....