mercoledì 19 giugno 2024

CATANZARO JAZZ FEST

INIZIATIVE EUROPE E SPETTACOLO AL “CI VEDIAMO DA MARGHERITA”

In occasione della trentesima Festa della Musica, venerdì 21 giugno 2024 il Catanzaro Jazz Fest, con un’anteprima della XXIV edizione, celebrerà questa importante giornata internazionale, nell’ambito dell’iniziativa “ci vediamo #daMargherita” in Villa Comunale. Un doppio appuntamento musicale, preceduto da una visita guidata per le vie della città, con due diverse formazioni che testimoniano la vitalità della scena musicale calabrese, le sue contaminazioni internazionali, la capacità di fare rete con associazioni e istituzioni, e la ricaduta sul territorio del più longevo festival cittadino.

La giornata avrà inizio alle 17,30, con un itinerario a cura dell’Associazione CulturAttiva, partner del CJF dal 2020, con partenza e arrivo a Villa Margherita: un walking tour alla scoperta di alcune delle chiese più antiche, affascinanti e poco conosciute di Catanzaro e dell’interessante contesto urbanistico che le circonda, nel cuore della città. In questa occasione, le chiese di Santa Maria di Mezzogiorno e di Santa Maria della Stella saranno aperte per consentire ai visitatori di conoscerne la storia ed ammirarle al loro interno. Per partecipare all’itinerario è necessaria la prenotazione al numero 339 6574421. Il tour si concluderà intorno alle 19,30, in tempo per gli appuntamenti musicali del CJF, con il seguente programma:

Ore 20 – Tchaikovsky Jazz Quartet (Diego Costanzo, sassofono – Francesco Riolo, pianoforte – Felice D’Alta, basso – Pierluigi Talarico e Jacopo Scalone, batteria)

Una formazione nata tra studenti del Conservatorio, frutto della collaborazione ormai pluriennale tra il CJF e l’Istituto P.I. Tchaikovsky di Catanzaro/Nocera Terinese, che punta a creare una sinergia e uno scambio creativo tra il Festival e la più importante istituzione musicale cittadina, fornendo un palcoscenico alle migliori formazioni di docenti e studenti.

Diego Costanzo, nato a Lamezia Terme nel 2005, inizia gli studi del sassofono all’età di undici anni, si avvicina alla musica jazz e ne intraprende lo studio. È attualmente studente del Liceo Musicale Tommaso Campanella di Lamezia Terme e del Conservatorio P.I. Tchaikovsky di Catanzaro/Nocera Terinese. È membro dell’orchestra del Liceo Campanella, della Campanella Jazz Orchestra e della Calabria Jazz Orchestra. È fondatore di diversi ensemble jazz composti da giovani musicisti provenienti dal territorio lametino.

Francesco Riolo, pianista e tastierista è molto attivo come compositore e arrangiatore di musica per film, videogame e musica etnica. Ha collaborato in studio e sul palco con diversi artisti, fra i quali Fabio Curto (vincitore di Musicultura 2020), mentre nel 2019 ha rilasciato il video musicale “We Are The Souls – Reborn”, in collaborazione con Cristina Scabbia (cantante dei Lacuna Coil), per il canale YouTube ThePruld. Nel 2022 è stato ospite del RockON di Martirano Lombardo per l’opening act del concerto di Paul Gilbert.

Felice D’Alta suona il basso da 16 anni, studente in conservatorio da 3. Ha partecipato a numerosi live sia come studente (Orchestra sinfonica della Calabria, Calabria Jazz Orchestra), sia in altri contesti patrocinati dalla Regione Calabria, Unical, ACI, diversi enti comunali. Insegna in due scuole private nel catanzarese e ha collaborato con artisti come Ronnie Jones, Sherrita Duran, Giuseppe Scarpato, Eugenio Bennato.

Pierluigi Talarico, nato a Soveria Mannelli (CZ) nel 2004, inizia gli studi della batteria all’età di sette anni, si avvicina alla musica jazz e ne intraprende lo studio al Conservatorio P.I. Tchaikovsky di Catanzaro/Nocera Terinese. Ha frequentato diverse lezioni e masterclass con importanti musicisti a livello internazionale tra cui: Dave Weckl, Maurizio Dei Lazzaretti, Cristiano Micalizzi e Walter Martino. È attivo in alcuni ensemble jazz del territorio.

Jacopo Scalone, nato a Vittoria (RG) nel 2004, inizia a studiare batteria all’età di 10 anni, crescendo si appassiona al Jazz e ciò lo porta a iscriversi al conservatorio P.I.Tchaikovsky (CZ), dove intraprende il percorso di studi sulla batteria Jazz. Ha partecipato a Masterclass tenute da importanti artisti italiani, tra cui: Maurizio Dei Lazzaretti, Alfredo Golino, Massimo Moriconi. Ha frequentato corsi di improvvisazione. Si è esibito in Jam e concerti all’interno della propria provincia natia.

Ore 21,30 – Dave Howard Initiative Europe (Dave Howard, chitarra – Sal Urzino, sassofono e Ewi – Frank Marino, basso – Maurizio Mirabelli, batteria)

Un progetto che nasce dalla collaborazione ventennale del leader con Sal Urzino, fraterno amico e sassofonista calabrese. I due artisti condividono esperienze musicali sia in Italia che in Europa e molte clinics in diversi Istituti e Festival Jazz. David Howard (chitarrista, compositore, arrangiatore, educatore), è un musicista sensibile ed emozionante influenzato dai grandi artisti del jazz, blues e funk che, dopo 35 anni da docente nel prestigioso Berklee College of Music di Boston, ha scelto di vivere in Calabria. Leader di molte registrazioni tra cui “Souvenirs”, “Infinite Blu”, “Next”, ha al suo attivo varie collaborazioni, composizioni di jingle e musica per la TV, e diverse registrazioni (Dave Howard Initiative Live Recondings).

Il gruppo ha partecipato negli ultimi anni a: Roccella Jazz Festival/Clinics con “Dave Howard Project”, Cortale Jazz Festival, Umbria Jazz Clinics con il Berklee College of Music, Armonie D’Arte Festival, Peperoncino Jazz Festival. Oggi il progetto vede l’affiancamento di talentuosi musicisti calabresi, Frank Marino al basso e Maurizio Mirabelli alla batteria, trasformandosi in trio o quartetto. Dave Howard guida il suo gruppo in esibizioni dal vivo ad alta energia e registrazioni di composizioni originali jazz/funk/blues/fusion contemporanee.


 

Post in evidenza

LA MADDALENA DI ARTEMISIA GENTILESCHI

A NAPOLI DOPO 400 ANNI La Maddalena, capolavoro di Artemisia Gentileschi dipinto nella città partenopea nel 1630, è tornata a essere visibil...