mercoledì 24 marzo 2021

VOLLEY

CONEGLIANO IN FINALE DI CHAMPIONS

Conegliano è la prima finalista della Champions League (1 maggio a Verona), grazie ai primi due set vinti con autorevolezza e concedendo pochissimo a Novara. Il primo è un assolo gialloblù, in cui tutti i fondamentali funzionano alla perfezione (salvo due errori in battuta di Egonu); le pantere sono reattive e attente su tutti i palloni, Novara soffre fin dai primi scambi e non riesce a seguire il ritmo di Conegliano. Il 6-2 iniziale diventa presto 17-7, grazie ad Adams, preferita a Sylla per scelta tecnica di Santarelli; dall’altra parte Smarzek lascia presto il campo ad Herbots, che si affianca a Daalderop in attacco. Lavarini ottiene qualcosa in più da Zanette nel secondo set, mentre le pantere sono più fallose al servizio, ma riescono a recuperare due volte uno svantaggio di tre punti (da 3-6 a 9-9 e da 9-12 a 13-13); il turno di battuta di Egonu con due ace scava il solco fino al 19-14, ma arriva la reazione di rabbia e orgoglio con i muri di Washington, le diagonali di Bosetti e il servizio di Herbots. Sul 20-20, l’allungo decisivo arriva coi muri di Fahr e Hill (24-21); Bosetti annulla due set point, ma Egonu chiude il discorso e fa staccare a Conegliano il biglietto per Verona.

CON LE RISERVE— Santarelli concede spazio anche al resto della panchina nel terzo set, che l’Imoco controlla, contenendo la pur buona prova di Novara. Per Conegliano sarà la terza finale di Champions, dopo quelle perse in casa nel 2017 col Vakifbank e a Berlino nel 2019 contro Novara. L’Igor scende dal trono d’Europa e ora punta tutto sullo scudetto.

 

Post in evidenza

TEATRO COMUNALE CZ

 MOMENTO DI LEGGEREZZA TARGATO ENZO COLACINO