lunedì 5 aprile 2021

ALLENAMENTO FUNZIONALE

LE COSE DA SAPERE PRIMA DI FARLO

di Eugenio Spagnuolo

Da qualche anno l’espressione allenamento funzionale ha preso il sopravvento in tutti discorsi attorno alla forma fisica ideale. Ma cosa sottintende e, soprattutto, è davvero così rivoluzionario questo tipo di allenamento?

COS’È L’ALLENAMENTO FUNZIONALE?

Partiamo dal principio: la parola chiave è funzione. Il functional training si chiama così perché prepara il corpo ad affrontare le sfide che gli vengono poste, lavorando sull’incremento della forza e del tono muscolare attraverso esercizi specifici. “Per comprendere l'allenamento funzionale dobbiamo comprendere il principio della specificità dell'allenamento in relazione alla prestazione”, precisano gli esperti del Functional Training Institute. “Allenamento funzionale, significa allenamento per uno scopo. Gli esempi includono allenamenti che ci aiutano a svolgere meglio un compito lavorativo, un'attività della vita quotidiana o a perfezionare un'abilità sportiva”.

PERCHÉ È UTILE ALLENARSI COSÌ?—Il fine ultimo dell'allenamento funzionale è dunque aiutarci a essere più agili ed efficienti nello sport e nella vita di tutti i giorni. Non a caso nasce come protocollo di riabilitazione per persone che avevano subito un infortunio e volevano recuperare la mobilità persa e riprendere a svolgere i loro compiti, a casa o al lavoro.

IN COSA SI DIFFERENZIA DAGLI ALTRI ALLENAMENTI?—La “funzionalità” di questo tipo di workout trova senso nell'interazione tra i diversi gruppi muscolari. In un allenamento funzionale è difficile che si facciano esercizi di isolamento. I movimenti coinvolgono sempre più muscoli contemporaneamente. Le eccezioni ci sono… purché funzionali: “Esercizi mono-articolari non funzionali possono svolgere un ruolo nell'aiutare a rafforzare un 'anello debole' di una persona e ripristinare il corretto equilibrio muscolare”, scrive Cedric X. Bryant dell’ American Council of Exercise .

QUALI ESERCIZI SI FANNO DURANTE UN ALLENAMENTO FUNZIONALE?—Per produrre un adattamento funzionale del nostro corpo, le routine mimano movimenti naturali e a cui il nostro corpo non è estraneo nella quotidianità. Ecco perché nei workout funzionali è facile incappare in esercizi che ricordano il salire e scendere le scale trasportando borse, il sollevare cose pesanti e lo spostare oggetti: in questo modo si cerca di fortificare la muscolatura per le attività comuni, scongiurando il rischio di lesioni future.

COME SI SVOLGE UN ALLENAMENTO FUNZIONALE?—Il functional training di solito si esegue in piedi per coinvolgere tutto il corpo, alternando movimenti esplosivi e lenti. Questo, secondo gli esperti, fa sì che i muscoli rispondano meglio agli stimoli e li si possa sollecitare in modo più profondo. Gli esercizi funzionali si concedono una certa libertà di movimento rispetto ai comuni esercizi da palestra. E richiedono un po’ più di spazio. Ma pesi o attrezzi, non sono un tabù, anzi: manubri, kettlebell, barre, palle mediche, cavi ricorrono spesso (del resto con i pesi abbiamo a che fare spesso anche nella vita quotidiana).

I BENEFICI DELL’ALLENAMENTO FUNZIONALE—I fan di questo tipo di allenamento, tra cui non mancano le celebrity , gli attribuiscono molti benefici: aumento della memoria muscolare, più flessibilità e coordinamento, una migliore postura e equilibrio e meno dolori articolari. I medici gli riconoscono soprattutto una qualità: preparando il corpo alle sfide della vita di tutti i giorni l'allenamento funzionale, se fatto bene, persegue il benessere generale.

COSA DICE LA SCIENZA?—A riguardo nel 2014 è stata pubblicata una meta-analisi di vari studi sull’allenamento funzionale effettuati nel tempo . I risultati mostrano effetti benefici sulla forza, l'equilibrio, la mobilità e le attività della vita quotidiana, in particolare quando il protocollo era specifico per quel risultato. Last but not least, i ricercatori hanno scoperto che il functional training si è rivelato particolarmente utile per migliorare le prestazioni degli anziani.

 

Post in evidenza

BUONGIORNO

A TUTTI VOI  Perché l’autunno si nota anche dai colori. Buongiorno a tutti i nostri affezionati lettori 😉💯💪💥