giovedì 8 aprile 2021

JUNGALOW STYLE

UNA CASA GREEN DALL'ARIA BOHEMIEN

"Jungalow”, un termine già di per sé accattivante e che unisce il concetto di bungalow, riferito alle case a un piano dotate di veranda,  a quello di jungle, cioè un tripudio di piante: il risultato è un ambiente caldo e accogliente, pieno di colore, di energia e di oggetti che richiamano i paesi esotici e quelli tropicali. Tra le tendenze di interior decoration di maggior successo, sicuramente un posto d’onore spetta allo stile “Jungalow” ideato dalla designer e autrice californiana Justina Blakeney, nota per la sua estetica "boho", e con la passione per il tocco bohemien. Tra le caratteristiche dello stile “Jungalow”, così allegro e sicuramente adatto per chi desidera trovare un po’ di natura anche in casa, a maggior ragione dopo il lungo periodo caratterizzato dalle limitazioni che ci costringono ancora tra le mura domestiche, vi sono gli arredi vintage, che ricordano i favolosi anni ‘50 e ‘60, le pareti generalmente chiare, con accessori colorati a contrasto, oppure colorate, con elementi etnici e con un’unica costante: il verde e le piante da mixare sapientemente per ottenere un effetto esplosivo che irrompe e avvolge ogni angolo della casa ammalinando chi vi soggiorna.

Sì dunque ad arredi in rattan, ceste e sedute, ma anche comode panche e testiere del letto in legno o deliziosi separé che richiamano il calore dei caraibi. Perfetti i stoffe super colorate, soprattutto se richiamano alla memoria qualche viaggio fatto in passato, da mixare in maniera sapiente, ma con attenzione ai dettagli, e abbinare a tessuti etnici che si ispirano alle calde tonalità esotiche, dall’Africa o dall’America Latina non importa. Oltre alle piante in vaso dalle foglie grandi e importanti, come la kenzia, il banano e il ficus, la tendenza è di rivestire le pareti con carte da parati che richiamano l’effetto giungla sia con i colori, che con i disegni: perfette quelle con foglie di piante tropicali, ma vanno benissimo anche quelle con i colori del bosco e della natura, come il verde o marrone, e - perché no? - anche con maestosi disegni floreali dal design contemporaneo. Non solo raffigurazioni realistiche: possiamo puntare su fantasie con motivi astratti purché sempre sintonici con la natura. Se il mare è la nostra passione, sì anche ai blu e ai toni smeraldo, per un risultato dal carattere deciso e raffinato.

Ultimo suggerimento: mai dimenticare le piante anche in cucina. 

Oltre a quelle grasse, da sistemare un po’ ovunque e in ogni stanza, usiamo l’ambiente domestico per procurarci aromi e odori da utilizzare anche nei piatti: basilico, menta, rosmarino, timo faranno bella mostra di sé e profumeranno con grazia la casa. 

 

Post in evidenza

VOLLEY MASCHILE

SUPERCOPPA A TRENTO. MONZA SCONFITTA di Gian Luca Pasini (fonte Gazzetta dello Sport) E dopo 3 anni abbondanti di astinenza (quasi 1000 gior...