lunedì 12 aprile 2021

TENNIS ATP MONTECARLO

PARTE OGGI IL GRANDE TORNEO SULLA TERRA ROSSA. 

di Luca Mariantoni

Con la finale di Cagliari vinta da Lorenzo Sonego, l'Italia si è assicurata quattro giocatori tra i primi 30 tennisti del mondo. Nel ranking Atp pubblicato questa mattina Matteo Berrettini figura numero 10, Fabio Fognini 18, Jannik Sinner 22 e Lorenzo Sonego 28. Un risultato del genere l'Italia l'aveva già ottenuto 43 anni fa, quando il 3 luglio 1977 Adriano Panatta fu classificato numero 17, Corrado Barazzutti 20, Paolo Bertolucci 22 e Tonino Zugarelli 27. Allora l'Italia era la seconda nazione con più giocatori nei top 30 dopo gli Stati Uniti che ne avevano incredibilmente 11, oggi siamo l'unica nazione ad avere 4 giocatori tra i primi 28 del mondo. E nei top 100 confermiamo ancora le 10 unità che consentono all'Italia di rimanere il secondo contingente più numeroso dopo gli 11 transalpini.

DOPPIO SONEGO—Per Lorenzo Sonego, quello di ieri, è stato il secondo titolo Atp della carriera dopo la vittoria ottenuta nel 2019 sull'erba di Antalya in finale su Miomir Kecmanovic. Per l'Italia è stato il settantesimo centro dell'Era Open: il primo fu ottenuto a Senigallia nel 1971 da Adriano Panatta, il decimo ancora da Panatta agli Internazionali d'Italia del 1976, il ventesimo ancora da Panatta a Tokyo nel 1978, il trentesimo da Massimiliano Narducci a Firenze nel 1988, il quarantesimo da Andrea Gaudenzi a Casablanca nel 1998, il cinquantesimo da Andreas Seppi a Mosca nel 2012 e il sessantesimo da Marco Cecchinato a Umago nel 2018. La finale di Cagliari è stata anche la 169esima finale del circuito maggiore dell'Atp con almeno un giocatore italiano in finale. Alcuni l'hanno celebrata come la numero 170, ma la finale persa a Mestre nel 1981 da Paolo Bertolucci (pur attribuendo punti Atp) non faceva parte del circuito principale del Grand Prix.

MONTECARLO AZZURRA—E oggi a Montecarlo parte il primo Masters 1000 dell'anno sulla terra battuta con addirittura 9 tennisti italiani in gara: in ordine di tabellone abbiamo Jannik Sinner (primo turno contro lo spagnolo Albert Ramos Vinolas e secondo contro Novak Djokovic), Thomas Fabbiano (primo turno contro Hubert Hurkacz e secondo contro il vincente tra Dusan Lajovic e Daniel Evans), Marco Cecchinato (primo turno contro il tedesco Dominik Koepfer e secondo contro David Goffin), Lorenzo Sonego (esordio con Marton Fucsovics e secondo contro Zverev), Lorenzo Musetti (primo turno contro Aslan Karatsev e secondo contro Stefanos Tsitsipas), Matteo Berrettini (esordio al secondo turno contro uno tra Alejandro Davidovich-Fokina o Alex De Minaur), Salvatore Caruso (primo turno contro Lucas Catarina e secondo contro Andrey Rublev), Stefano Travaglia (primo turno contro Pablo Carreno Busta e secondo contro uno tra Karen Khachanov o Laslo Djere) e infine Fabio Fognini (primo turno contro Miomir Kecmanovic e secondo contro Jordan Thompson).

TRE FINALI—Dal terzo titolo di Nicola Pietrangeli ottenuto nel 1968, l'Italia ha raggiunto la finale a Montecarlo soltanto due volte: nel 1977 con Corrado Barazzutti (schiantato in finale da Bjorn Borg) e nel 2019 con Fabio Fognini (vittorioso in finale su Dusan Lajovic). Si sono fermati in semifinale invece Andrea Gaudenzi nel 1995 e ancora Fabio Fognini nel 2013; si sono fermati ai quarti Filippo Volandri nel 2003 e 2005 e Lorenzo Sonego nel 2019.

 

Post in evidenza

LO SPORT IN MANI INCOMPETENTI

ASSURDO! JACOBS E TAMBERI FUORI DALLA NOMINATION DEGLI ATLETI DELL'ANNO Se dovessimo scegliere una foto simbolo per festeggiare questo 2...