lunedì 10 maggio 2021

COME AMMORBIDIRE GLI ASCIUGAMANI

IN MANIERA NATURALE

È bello avere, in bagno, degli asciugamani morbidi, che avvolgano il corpo in maniera rilassante, come se fossero sempre nuovi. Purtroppo, col passare del tempo e con l’usura, la morbidezza diventa solo un ricordo… o forse no!

AMMORBIDENTE NATURALE PER ASCIUGAMANI

Esistono, infatti, diversi metodi per far tornare soffici gli asciugamani, senza doversi per forza rivolgere ai prodotti industriali, i famosi ammorbidenti.

 AMMORBIDENTE FAI DA TE PER ASCIUGAMANI

Metodi naturali, dunque, ecologici ed economici, grazie ai quali, rendere elastica la biancheria da bagno e farla anche più profumata. Innanzitutto, è sempre consigliabile non caricare eccessivamente la lavatrice perché altrimenti gli asciugamani non vengono sottoposti ad un buon lavaggio e restano ruvidi. L’ammorbidente industriale può essere dannoso non solo per l’ambiente ma anche per la salute delle persone. È prodotto con sostanze chimiche che fanno male alla pelle e possono provocare allergie. Perché allora non ammorbidire gli asciugamani con dell’acido citrico? Questo è contenuto negli agrumi ed è assai facile da reperire. Si può preparare una soluzione composta da 100 grammi di acido citrico e 400 grammi di acqua da inserire nella vaschetta dell’ammorbidente presente in lavatrice. Questa soluzione può essere travasata in un contenitore per poterne versare 30 ml ad ogni successivo bucato. Un buon rimedio per far tornare morbidi gli asciugamani è quello di accartocciare un foglio di alluminio e inserirlo nella lavatrice. Il foglio riduce l’elettricità statica e mantiene morbido il cotone degli asciugamani e degli altri capi. Anche il bicarbonato di sodio è un efficace espediente per ammorbidire gli asciugamani, meglio ancora se unito all’aceto bianco, che elimina la ruvidezza, lo sporco e anche le macchie più ostinate. I due ingredienti possono essere collocati separatamente, basta procurarsi 1 tazza di aceto bianco e ½ tazza di bicarbonato di sodio. A questo punto, si mettono gli asciugamani in lavatrice e si aggiunge dell’acqua calda. Dopodiché, si inserisce la tazza di aceto e si avvia il lavaggio. Poi, i teli si lasciano in lavatrice, si aggiunge altra acqua calda e si inserisce, stavolta, la mezza tazza di bicarbonato di sodio. Si riavvia il lavaggio e, infine, si fanno poi asciugare gli asciugamani in un luogo ben ventilato.

Aggiungete due o tre bicchieri di camomilla calda in una ciotola insieme a dell’acqua tiepida e poi immergetevi gli asciugamani: il risultato è davvero soddisfacente. Anche il sale può rendere più soffici i vostri teli da bagno. Se ne devono mettere circa 300 grammi in una ciotola di plastica che resista alle alte temperature, poi questa va inserita in lavatrice e si avvia il lavaggio a 60°: la morbidezza è assicurata. Se all’acqua del lavaggio a mano si aggiunge del tè verde, gli asciugamani restano soffici e delicati. Anche l’asciugatura gioca un ruolo fondamentale affinché gli asciugamani non si induriscano. Si deve prediligere quella naturale, all’aria aperta, sotto un sole che non sia troppo caldo. Le fibre devono asciugarsi gradualmente. Quando i teli sono asciutti, li si stropiccia come se li si impastasse, così le fibre si distendono. Se gli asciugamani vengono asciugati in asciugatrice, bisogna prediligere le gradazioni basse. Bisogna, inoltre, utilizzare la modalità antipiega così le fibre restano delicate. Se poi si aggiungono delle palline a tennis nella lavatrice, le fibre non si irrigidiscono e restano gonfie. Dopo l’asciugatura, gli asciugamani vanno piegati in maniera accurata e quando vanno riposti, non bisogna schiacciarli tutti insieme, altrimenti li si indurisce di nuovo.

Post in evidenza

SI FA PER RIDERE….

….MA NON TROPPO 🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️🤷‍♂️