giovedì 8 luglio 2021

MACHU PICCHU

RIAPRE IL CAMMINO PIU' PANORAMICO DEL MONDO

Machu Picchu è senza alcun dubbio una delle attrazioni più belle del Perù, una bellezza sconfinata che ogni anno conquista milioni di turisti da ogni angolo del globo. Ora, dopo un anno e mezzo di stop a causa della pandemia, il celebre Cammino Inca è pronto a riaprire. L’Inca Trail è un sentiero panoramico che, dalla città di Cusco, permette di raggiungere l’incantevole sito archeologico di Machu Picchu, attraversando verdi vallate e nudi speroni di roccia – ovviamente a piedi. Vi sono due possibilità: c’è il percorso più breve, che dura solamente due giorni ed è un trekking abbastanza semplice, dalla lunghezza totale di 12 km. E poi c’è il vero Cammino Inca, ben 45 km che si snodano tra asperità di montagna e panorami splendidi. Questo secondo itinerario viene suddiviso in quattro giorni, per far sì che possa essere accessibile anche ai meno esperti (sebbene richieda comunque un buon allenamento).

A causa del Covid, il cammino è rimasto a lungo chiuso al pubblico, ma è tempo di ripartire. Il Perù ha già annunciato mesi fa la riapertura dei suoi confini, e adesso è il turno dello splendido trekking che porta a Machu Picchu. I turisti potranno tornare a percorrere l’itinerario a partire dal prossimo 15 luglio 2021, ma è bene sapere che vi sono nuove regole da rispettare per poter accedere al Cammino Inca. Se già prima il sentiero era a numero chiuso e vi era l’obbligo di prenotare il proprio posto, ora il numero di persone accettate è ulteriormente diminuito.

A fronte dei 500 turisti che, fino allo scorso anno, potevano prendere parte al trekking ogni giorno, dal momento della riapertura del sentiero saranno solo 250 le persone che potranno partire quotidianamente. Ciò renderà ancora più difficile riuscire a trovare un posto per arrivare a piedi a Machu Picchu, ma si tratta di una misura di sicurezza fondamentale. Il Cammino Inca non è mai stato aperto a chiunque, perché per percorrerlo è necessario farsi scortare da alcune guide che possano garantire l’incolumità non solo dei turisti, ma anche dell’incredibile patrimonio paesaggistico e architettonico della valle. Con il sopraggiungere del Covid e delle rinnovate esigenze di sicurezza, le autorità hanno disposto altre nuove regole: sarà possibile percorrere il Cammino Inca solo a seguito di un controllo della temperatura, utilizzando la mascherina anche all’aperto e praticando il distanziamento sociale. Inoltre, tutto sarà a norma per quel che riguarda l’igienizzazione delle aree comuni, con un nuovo protocollo di pulizia. Al momento, queste norme rimarranno in vigore almeno fino alla fine del 2021. Ricordiamo che l’Italia non ha ancora aperto ai viaggi internazionali (ad eccezione di pochi Paesi), quindi il Perù non è raggiungibile per motivi turistici. Tale disposizione è valida attualmente sino al 30 luglio 2021, per saperne di più visitate il sito Viaggiare Sicuri.

 

Post in evidenza

SIAMO ALL’ITALIA…

…DISSE LA FRUTTA 🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️✔️🤦🤦🤦🤦🤦