lunedì 6 dicembre 2021

ACETO

UN ANTINFIAMMATORIO NATURALE

di Alessia Rocco (fonte Tgcom)

Quando parliamo di aceto siamo abituati a legarlo, in particolare, al condimento di alcuni piatti e delle insalate. In realtà, con le sue straordinarie caratteristiche, l’aceto ha molte atre funzioni. E’ un rimedio naturale per problemi che vanno dal mal di gola ai disturbi intestinali. E’ prezioso come prodotto non industriale per una lunga serie di pulizie domestiche. E quello che deriva dalle mele è perfino utile per dimagrire.

BENEFICI ACETO

Di origini antichissime (300 a.C.), l’aceto, oltre ad essere indubbiamente un condimento prezioso per i nostri cibi, si rivela anche un alleato benefico per la salute perché aiuta a combattere una serie innumerevole di disturbi, in maniera naturale ed efficace. Tra le tante tipologie di aceto merita una menzione particolare quello balsamico che dal 2001 è anche tutelato dalla Denominazione di Origine Protetta.

CHE COS’È L’ACETO

L’aceto deriva dal vino bianco o rosso: è un prodotto della loro fermentazione avvenuta attraverso batteri aerobi Acetobacter. L’aceto può essere prodotto anche da un vino di qualità, del quale incorpora le caratteristiche. In genere, l’aceto viene utilizzato in cucina come condimento, e grazie al suo sapore intenso ha un impatto molto significativo su ciò che cuciniamo. Altri tipi di aceto provengono dalla birra, dalle mele, dal riso, dal miele e dal malto di orzo. E, a parte l’uso in cucino, l’aceto è prezioso non solo per conservare i cibi, ma anche per i suoi effetti curativi e come rimedio naturale in tante pulizie domestiche.

PROPRIETÀ NUTRIZIONALI DELL’ACETO

Cento millilitri di aceto di vino rosso valgono 19 calorie e contengono:

94 g di acqua- 0,4 g di proteine- 0,27 g di carboidrati- 6 mg di- 0,45 mg di ferro- 4 mg di magnesio

8 mg di fosforo- 39 mg di potassio- 8 mg di sodio- 0,03 mg di zinco- 0,5 mg di vitamina C

A CHE COSA FA BENE L’ACETO?

Ma vediamo insieme quali sono queste sorprendenti qualità dell’aceto.

L’aceto, qualunque esso sia, elimina gli accumuli di grassi nel corpo, anche perché è un diuretico naturale. Inoltre viene anche molto usato nei trattamenti estetici, come ad esempio impacchi e maschere, per le sue proprietà esfolianti e rigeneranti. Il suo effetto astringente chiude i pori dilatati e leviga l’epidermide.

L’aceto contiene numerosi componenti bio-attivi che ne fanno un antiossidante naturale, capace di contrastare l’invecchiamento cellulare e dunque tutte quelle malattie che da questo derivano, come il cancro.

L’aceto ha una notevole proprietà battericida, che previene i disturbi gastro intestinali, basta bere un paio di bicchieri al giorno di aceto di mele mischiato all’acqua per risolvere velocemente il problema.

ACETO: PROPRIETÀ ANTINFIAMMATORIE

L’aceto è un antinfiammatorio capace di combattere il mal di gola, tramite dei gargarismi effettuati insieme all’acqua. Se invece si tamponano le punture di insetti con del cotone imbevuto in aceto di mele, si allevia il bruciore dei ponfi. Se ci si cosparge la pelle con l’aceto di vino bianco si allontanano le zanzare.

L’aceto aiuta a stimolare la produzione di insulina nelle persone affette da diabete di tipo 2, basta assumerne due cucchiaini prima di coricarsi. Anche i glicemici ne beneficiano perché l’aceto abbassa la glicemia nel sangue.

Con l’aceto si conservano bene gli alimenti, proprio perché è un potente antibatterico che evita la decomposizione dei cibi, causata dalla proliferazione dei microorganismi.

CHE COSA SI PUÒ CURARE CON L’ACETO?

L’acido acetico contenuto nell’aceto tiene a bada la pressione alta, basta utilizzarlo regolarmente per condire i cibi.

Se fate bollire 100 grammi di foglie di ortica in mezzo litro di acqua in cui avrete versato mezzo litro di aceto di mele, avrete un ottimo rimedio per combattere la forfora. L’infusione, una volta raffreddatasi, va massaggiata sul cuoio capelluto per un quarto d’ora.

Tra tutti gli aceti, ottimo si rivela l’aceto balsamico, una tipologia di aceto nato dalla fermentazione alcolica e acetica del mosto d’uva filtrato e cotto. Questo tipo di aceto è originario della provincia di Modena ed è DOP. L’aceto balsamico rafforza il sistema immunitario, grazie al suo potere antiossidante, e combatte i radicali liberi, responsabili dei processi di invecchiamento. Inoltre rallenta l’attività gastrica, combatte la fame ed è ottimo nelle diete perché è un condimento a ridotto contenuto di grassi. L’aceto balsamico non possiede colesterolo ed è valido anche per chi combatte contro i problemi cardiovascolari. Se diluito in acqua, l’aceto balsamico calma la tosse e allevia il mal di gola. L’aceto balsamico è un anti virale, validissimo per l’herpes labiale, se applicato più volte, con un cotton fioc, sulla parte non appena si avvertono i primi pizzicori; l’aceto balsamico ammorbidisce i calli e i duroni dei piedi ed è sebo normalizzante per le pelli grasse.

L’ACETO CHE AIUTA A DIMAGRIRE

L’aceto che aiuta a dimagrire è quello che proviene dalle mele. E ciò per un motivo fondamentale: contiene la pectina, che rallenta l’assorbimento degli zuccheri e dunque riduci i rischi di ingrassare. La pectina stimola le attività intestinali, sgonfia la pancia, trasmette un senso di sazietà che riduce il desiderio di cibo. Tutti effetti positivi rispetto ai nostri problemi di linea. Infine, l’aceto di mele è drenante e depurativo. Quanto ne possiamo assumere al giorno? Non più di due cucchiai. Qui trovate la ricetta per fare in casa l’aceto di mele.

CONTROINDICAZIONI DELL’ACETO

L’aceto è sconsigliato a tutte le persone che hanno problemi di pressione (specie se troppo alta) oppure patologie assimilabili al diabete, considerando l’alta presenza della pectina. Inoltre va usato con estrema parsimonia se si hanno problemi di gastrite o di reflusso gastroesofageo.

 

Post in evidenza

TENNIS AUSTRALIAN OPEN

NADAL TROPPO FORTE. BERRETTINI BATTUTO. di Federica Cocchi (fonte Gazzetta dello Sport) È un peccato, Berrettini. Una sconfitta netta, tropp...