venerdì 7 gennaio 2022

FITBIT

GLI ITALIANI SI MUOVONO POCO MA HANNO IL CUORE SANO

Con la conclusione del 2021, arrivano le statistiche di Fitbit basate sui dati aggregati ed anonimi degli utenti di tutto il mondo che possiedono uno dei dispositivi dell’azienda. Dai dati emerge che il giorno più attivo dell’anno è stato il 14 maggio, con 46 trilioni di passi compiuti e 35 miliardi di chilometri percorsi. Fitbit ha creato delle classifiche che permettono di mettere a confronto i paesi nei quali le persone hanno camminato di più, quelli in cui hanno riposato meglio, quelli in cui è stata rilevata una frequenza cardiaca migliore e quelli in cui si è praticata di più l’attività fisica. L’Italia non se la passa bene sotto tanti punti di vista, ma una statistica – forse più importante di tutte le altre – ci vede primeggiare. Tali dati non tengono conto di diversi fattori importanti, ma è sempre interessante paragonarsi agli abitanti degli altri paesi, per scoprire in cosa possiamo migliorare e cosa loro possono imparare da noi.

Fitbit, la situazione italiana

Secondo quanto emerge dalle statistiche di Fitbit, i paesi in cui sono stati effettuati il numero maggiore di passi sono Hong Kong, Irlanda, Svizzera, Spagna e Svezia. Un quadro più chiaro riguardo al tipo di attività sportiva svolta lo fornisce la classifica degli stati con il numero maggiore di minuti in zona attiva: al primo posto figura la Svizzera, seguita da Svezia, Irlanda, Olanda e Regno Unito. Quindi, è probabile che, rispetto ad Hong Kong, nei paesi europei si pratichi molto running.

Per quanto riguarda il sonno, vediamo primeggiare la Finlandia, seguita da Irlanda, Belgio, Olanda e Nuova Zelanda. Ma il dato che ci riguarda direttamente è quello sulla frequenza cardiaca, che vede l’Italia primeggiare davanti a Finlandia, Olanda, Norvegia e Svezia. Si tratta della frequenza cardiaca a riposo ed è indicatore del livello di forma fisica e di salute cardiovascolare. Sebbene sia fortemente influenzato da diversi fattori – fra cui anche l’età – più basso è il valore, più in salute è la persona. Ciò potrebbe portare a pensare erroneamente che sta meglio chi non pratica attività fisica. In realtà, si può parlare di paradosso di Simpson, ovvero una situazione in cui la relazione fra due fenomeni appare alterata a causa della mancata considerazione di altri fattori. In questo caso specifico non si tiene conto dell’alimentazione, né del numero di abitanti di ciascun paese.

Fitbit, quanto si dorme nel mondo

Altri dati interessanti riguardo al 2021 sono quelli sul sonno. I dispositivi Fitbit offrono delle funzioni avanzate che aiutano a migliorare il nostro riposo, registrando in maniera piuttosto affidabile la durata del sonno e le relative fasi. Ciò gli permette di restituire un punteggio che, in una situazione ideale, può raggiungere un massimo di 100 punti. Secondo le statistiche di Fitbit, nel mondo si dorme in media per 6,5 ore al giorno, addormentandosi alle 23:18 e svegliandosi alle 7:03. A questi numeri corrisponde un punteggio medio di 77 punti, i quali corrispondono ad un sonno discreto.

 

Post in evidenza

AUGURI A

NOEMI Tra pochi giorni sarà sul palco del Festival di Sanremo per la settima volta, con un brano scritto per lei da Mahmood e Dardust. Tra u...