mercoledì 8 giugno 2022

BRESCIA IN MUSICA

LA FESTA DELL'OPERA

La Festa dell’Opera torna a incantare Brescia sabato 11 giugno, dall’alba alla mezzanotte, con oltre 40 appuntamenti diffusi in tutta la città e una anteprima che si terrà venerdì 10 giugno con alcuni selezionati appuntamenti che faranno pregustare l’atmosfera della Festa. Giunta alla sua undicesima edizione, la grande kermesse -  con le minori restrizioni legate alla pandemia - riporta il pubblico nei vasti spazi urbani delle piazze e delle strade, nei cortili privati, in alcuni luoghi del sociale e in nuovi contesti, anche assolutamente inusuali, che per la prima volta accoglieranno i suoni e i colori dell’Opera nelle sue innumerevoli sfaccettature. L’evento si identifica quest’anno come un importante ritorno, un’occasione per condividere nuovamente insieme un tempo e uno spazio, ricostruendo i legami sociali. 

Opera per tutti! - La festa è un grande evento di partecipazione popolare che apre l’Opera a tutti attraverso la programmazione di concerti, recital, spettacoli e incontri – tutti gratuiti – volti a rendere la cultura di qualità accessibile a chiunque. Un progetto di ampio respiro che vede il Teatro Grande (la cui Fondazione ha  ideato e organizzato l’evento con il sostegno del Comune di Brescia) uscire dalle proprie mura per andare incontro non solo al suo tradizionale pubblico, ma promuovendo anche l’incontro e il coinvolgimento di nuovi spettatori. Ne è coinvolta tutta la città. Così numerosi ristoranti e locali dell’enogastronomia bresciana parteciperanno alla Festa con menù, piatti, dolci, cocktail, aperitivi legati al tema dell’Opera e gli esercizi commerciali aderenti al Consorzio Brescia Centro si trasformeranno in luoghi di connessione con l’Opera (OPERA POINT), regalando ai loro clienti omaggi personalizzati con il brand Festa dell’Opera, realizzati in materiali a ridotto impatto ambientale.

Tema: le grandi donne dell’Opera - La musica sarà il sottofondo costante che accompagnerà cittadini e turisti alla scoperta e alla riscoperta dello straordinario patrimonio bresciano attraverso percorsi affascinanti e suggestivi. La kermesse è dedicata quest’anno alle grandi donne dell’Opera, alle eroine ribelli che con la loro forza e il loro coraggio hanno saputo sovvertire le consuetudini sociali che le vedevano spesso al margine o sottomesse al volere del potere, dell’uomo o della famiglia. Il tema della Festa si svilupperà attraverso incontri, recital lirici di stampo classico, ma anche attraverso inaspettate improvvisazioni o lavori di artisti che nel loro linguaggio peculiare e contemporaneo proveranno a reinterpretare i grandi capolavori.

Un assaggio del ricco programma si potrà avere già venerdì 10 giugno con l’iniziativa PRIMA DELLA FESTA DELL’OPERA che toccherà luoghi della città dislocati attorno al centro cittadino.

Oltre 40 eventi - Impossibile elencarli tutti, eccone una carellata. Sabato 11 giugno, come da tradizione, le melodie d’Opera inizieranno a risuonare alle 5.30 con Arie di luce, l’attesissimo appuntamento all’alba nel giardino del Museo Diocesano. Un concerto – con colazione al termine – tutto al femminile che vedrà protagoniste cinque musiciste e tre cantanti. La mattinata della Festa proseguirà con diversi appuntamenti, fra cui The medium di Gian Carlo Menotti, una perla musicale del Novecento ispirata a una seduta spiritica a cui aveva partecipato lo stesso compositore Al Teatro Grande alle 11.00) e Opera Jukebox, un divertente progetto “on demand” che lascia al pubblico la possibilità di scegliere quali arie dovranno essere eseguite dai cantanti (alle 12.45 in via Gasparo da Salò). Il pomeriggio si aprirà alle 15.00 al Teatro Sociale con un appuntamento per i più piccoli, Gaetano, Gioppino e l’Elisir d’amore, spettacolo musicale per burattini ideato dal burattinaio Daniele Cortesi in collaborazione con la Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo. Alle 17.30 l’incontro con i Pazzi per l’Opera che nel Chiostro del Monastero di Santa Chiara proporranno una riflessione semiseria sulle donne ribelli dell’Opera. Alle 18.30 la Banda Cittadina Isidoro Capitanio sarà impegnata nel consueto appuntamento BANDA ALL’OPERA che questa volta la vedrà esibirsi al Parco Guidi di via Panigada. Altre Suggestioni dai cortili saranno quelle che risuoneranno dai Giardini della Prefettura in un tradizionale recital d’Opera.edrà esibirsi i cantanti della Festa accompagnati al pianoforte. I tre interventi di Su la testa! (alle 18.45, alle 19.30 e alle 20.15) affascineranno il pubblico di passaggio su Corso Zanardelli, accompagnandolo sino agli eventi serali della Festa. Dalla terrazza del Teatro Grande i cantanti intoneranno alcune arie celebri della tradizione per uno degli appuntamenti più attesi.

Gran finale - La serata inizierà alle ore 20.00 in Largo Formentone con il progetto Caravan verdiano. La Traviata – Lo spirito di Violetta: nell’incanto di un piccolo teatro mobile, il capolavoro di Giuseppe Verdi si farà itinerante, portando le sue storie e la sua musica a tu per tu con il pubblico. Alle 21.00 al Teatro Grande si terrà il Gran Gala, un recital interamente al femminile (con le voci del mezzosoprano Veta Pilipenko e dei soprani Marta Mari e Daniela Cappiello) che vedrà protagoniste le donne ribelli per antonomasia, a partire da Giovanna d’Arco, Dalila, Carmen e Manon Lescau. Si susseguiranno altri spettacoli, anche in contemporanea, fino al Gran finale al Tempio, alle 23.45 nella suggestiva cornice del Tempio Capitolino, con il l’Orchestra Bazzini Consort che accompagnerà le voci dei cantanti sulle melodie di Verdi, Saint-Saëns, Bizet e Donizetti.

 

Post in evidenza

GOGGIA DA IMPAZZIRE

VITTORIA NUMERO 19 IN COPPA Sofia Goggia è una certezza. Di più, da due anni a questa parte è una garanzia a Lake Louise: cinque gare (4 dis...