martedì 21 giugno 2022

SHITALI

LA RESPIRAZIONE YOGA CHE RINFRESCA IL CORPO

di Sabrina Commis (fonte Gazzetta dello Sport)

Aumento delle temperature, ondate di calore, anticicloni africani sempre più presenti: difficile non soffocare. Buone notizie: esiste un respiro capace di raffreddare il corpo e si chiama shitali. 

ARIA CONDIZIONATA NATURALE— Mentre molti si rinfrescano con docce e bevande fredde quando fa caldo, gli appassionati di yoga abbassano la temperatura corporea praticando una tecnica di respirazione profonda: shitali. "Funziona un po' come refrigerante naturale - spiega Elena Buscone, massoterapista, trainer, insegnante di yoga e pilates -. Un tubicino d'aria si crea facendo rotolare, longitudinalmente o trasversalmente, la punta della lingua piegata verso l'interno. Quando si respira attraverso la bocca, l'aria entra da questo piccolo tunnel, e la salivazione aumenta. Immediatamente, la bocca è più fresca e reidratata". Una buona soluzione contro i colpi di calore.

Un semplice esercizio di respirazione può rinfrescare tutto il corpo

"Quando entra in bocca, l'aria aspirata viene proiettata nella parte superiore del palato, a contatto con la fossa nasale e la parte posteriore della bocca - continua Buscone -. Quest'aria stimolerà e raffredderà  in modo indiretto i nuclei centrali del cervello, il termostato di regolazione termica del corpo. Rinfrescata questa zona, l'aria controlla meglio il calore corporeo facendoci sudare: così si previene il mal di testa". 

MIGLIORE GESTIONE DELLO STRESS—  In caso di ondata di caldo, fai almeno 5-10 respiri shitali. Oltre ad abbassare la temperatura, lo shitali aiuta anche a gestire meglio lo stress, come tutti i respiri yoga. "Questo pranayama ha un effetto sul sistema nervoso parasimpatico responsabile del rallentamento delle funzioni del corpo, che riduce lo stress causato dal calore elevato. Chiaramente, il cuore batte meno e il corpo risparmia energia per resistere meglio al caldo. 

SHITALI PRANAYAMA: COME SI ESEGUE—  Se vuoi che lo shitali sia efficace, è meglio prima imparare la tecnica e fare da 7 a 10 respiri con un insegnante o un praticante di yoga prima di eseguirlo da solo a casa o in ufficio. "In caso di ondata di caldo o di forte caldo, devi fare almeno 5-10 respiri shitali e almeno 5-10 volte al giorno, per sentirne davvero gli effetti.

 

Post in evidenza

IPPICA E TROTTO

PARIGI DIVENTA CASA ITALIA Prestigiosa doppietta dei trottatori italiani sulla pista nera di Parigi-Vincennes , il tracciato più bello del m...