venerdì 30 settembre 2022

“PICCOLE DONNE”

SCOPERTO ROMANZO INEDITO DELL’AUTRICE

Tutti la conoscono come l'autrice di "Piccole donne", ora il repertorio letterario di Louisa May Alcott si arricchisce di un nuovo titolo, rimasto finora inedito. Si intitola "L'amuleto d'ambra" e a scoprirlo è stata un'italiana: l'americanista Daniela Daniele dell'Università di Udine, considerata la maggiora studiosa in Italia di quello che è considerato ancora a oggi uno dei romanzi di formazione più conosciuti dell'Ottocento. Il romanzo, rinvenuto tra le carte di un manoscritto alla Houghton Library di Harvard, è ispirato a un racconto della stessa autrice sull'India coloniale di fine Ottocento

La scoperta - Docente di lingue e letterature anglo-americane, Daniele stava consultando i materiali della biblioteca universitaria contenuti nell'archivio di Alcott, quando ha notato il titolo fino ad allora sconosciuto. Il testo faceva parte di una raccolta di scritti, volumi e altri materiali depositati dalla moglie di un nipote dell'autrice nella sezione libri rari della biblioteca.

Il romanzo inedito - Secondo la studiosa, "L'amuleto d'ambra. Un racconto dell'India coloniale", 150 pagine in quattro capitoli, sarebbe stato scritto in due fasi, anche se datarlo risulta piuttosto complesso. Ispirato al racconto del 1870 "La bella baiadera", il romanzo è ambientato in India, a Delhi, durante l'occupazione inglese, e racconta l'incontro tra un'indigena di rara bellezza e un ufficiale britannico catturato dai ribelli Sepoy.

La studiosa - Daniele è impegnata da più di trent'anni negli studi su Louisa May Alcott. Durante la sua carriera la docente dell'Università d'Udine ha tradotto, ritradotto e curato molte opere della scrittrice statunitense, come "Enigmi" e "Mutevoli umori", oltre ad aver scritto diversi saggi sull'autrice e i suoi scritti. 


 

Post in evidenza

AMARCORD

JUVENTUS SUL TETTO DEL MONDO   Oggi 26 anni fa … campioni del mondo. Superato il RIVER PLATE con rete di Del Piero .