venerdì 28 ottobre 2022

BASKET EUROLEGA

LA VIRTUS BOLOGNA ESPUGNA MADRID

La Virtus firma la prima, grande impresa dal suo ritorno in Eurolega. Il Real Madrid cade nel suo campo, travolto dallo spettacolare secondo tempo di Bologna: le V nere segnato 54 punti, surclassando gli spagnoli alla voce intensità. Cinque uomini in doppia cifra: Cordinier (incontenibile la sua energia), Bako, Jaiteh, Lundberg e il raffinato finale di mastro Teodosic, oltre alla difesa di Pajola, consegnano a don Sergio Scariolo una vittoria prestigiosa e meritata. 

La Virtus mostra già nel primo tempo la sua faccia più solida congelando il tentativo di spallata dei Blancos a cavallo dei primi due quarti. Un Hezonja quasi perfetto trascina gli spagnoli sul +9 (32-23) ma è proprio lì che la squadra di Scariolo alza l'intensità difensiva necessaria per competere in campi come questo. Il break di 13-6 rimette in corsa i bolognesi che vanno all'intervallo sul -4 (41-45). Subito dopo il riposo la Virtus migliore mette ansia al Real. Hackett firma il sorpasso con una tripla (50-49), la sua regia, le folate di Lundberg e i lunghi mandano Bologna anche sul +6 (59-53). Quando Teodosic imbuca la tripla del +7, il parziale del quarto dice 21-10 Virtus, emblema del bilanciamento armonioso tra una difesa attenta e scelte offensive sempre ponderate. La nuova tripla di Teodosic vale il +8. Il Real è tutto nella reazione di Deck (10 punti e 3 rimbalzi nel terzo periodo) e nel trepunti di Cornelie che riapre ogni discorso. Alla terza sirena Virtus avanti 68-64. La Virtus non arretra di un passo, la coppia Lundberg-Bako confeziona il +10 (76-66) al 32'. Cordinier, dopo due recuperi di Pajola, firma il +14. Bologna attacca il canestro come non ci fosse un domani e mostra molta più energia dei prestigiosi rivali. Il guizzo di Jaiteh vale il +15, il Real cerca la scorciatoia delle triple per rimettersi in corsa e risale fino a -9 (75-84). Il siluro dall'arco di Yabusele mette il fiato sul collo alla Virtus che attacca male e perde palloni davanti alla rabbiosa difesa spagnola. A 38' Bologna ha solo 4 punti di vantaggio (87-83). Scariolo mette la palla in mano a Teodosic per giocare col cronometro. Teo segna il +6 in arresto e tiro. Mickey dalla lunetta è glaciale. Yabulese imbuca il 2+1 della speranza per il Real (88-91) a 22" dal gong. Cordinier non sbaglia dalla lunetta, ma Hezonja si inventa una tripla assurda per il -2 a 14". Poi arrivano i due liberi di Milos. Quelli vincenti.


 

Post in evidenza

LE MAGNIFICHE 10 SPEZIE CONTRO I MALANNI DI STAGIONE

ECCO QUALI SONO Super preziose, le spezie sono ottime alleate della salute e del benessere, soprattutto nella cattiva stagione. Perfette per...