sabato 4 marzo 2023

PRIMAVERA IN ARRIVO

È TEMPO DI RICARICARE LE PILE

Ansia e stress, che ci fanno fin troppa compagnia durante l'anno e soprattutto nella stagione invernale, si possono combattere e anche abbastanza agevolmente. Forse non è noto ai più, ma la solitudine, a piccole dosi, può rappresentare una valida risorsa per abbandonare uno stato di eccessiva tensione e ritrovare serenità, pace e voglia di fare.

Un po' ce ne siamo accorti anche inconsapevolmente: quando sentiamo di essere arrivati a una situazione limite, rifugiarsi nella solitudine è un ottimo stratagemma per allentare la tensione e tirare un bel respiro ossigenando le idee e i polmoni. Tuttavia, anche studi scientifici hanno dimostrato che il tempo trascorso da soli costituisce una formidabile cura per ritrovare energia e pensiero positivo.

LASCIARSI ALLE SPALLE LA TENSIONE: lo scorso settembre siamo entrati nel vortice dei preparativi scolastici e della ripresa di ogni attività lavorativa e non solo. Ricordare tutto e organizzare la vita di casa, della famiglia e del lavoro è un impegno davvero gravoso che alimenta ansia e stress. D'altra parte, passate anche le festività natalizie, che pure rappresentano una piccola pausa dalla routine, si ritorna a testa bassa sulle mille cose da fare e così, quando siamo prossime all'arrivo della primavera e delle temperature miti che invogliano a uscire, ci sentiamo prive di energia ed entusiasmo. Che fare, dunque?

FERMARSI QUALCHE ISTANTE: prima che l'ansia peggiori diventando isteria o - peggio - panico per le tante, troppe cose da fare, meglio fermarsi un attimo e raccogliere con calma le idee. Se non vogliamo rischiare errori grossolani dimenticando proprio le cose più importanti e alle quali teniamo di più, nonostante la nutrita, dettagliata e super precisa lista di cose da fare che ci siamo preparati, vale la pena di fare una pausa e stare soli soletti, fosse anche solo per qualche minuto.

LA SOLITUDINE AIUTA: un'indagine svolta negli States ha evidenziato come la solitudine sia in grado di favorire la disattivazione delle esperienze degli individui agendo su due fronti distinti: da un lato allentando l'eccitazione relativa agli avvenimenti positivi e a cui si volgono pensieri di affetto e simpatia, e dall'altro stemperando la tensione che nasce da situazioni difficili e stressanti. Gli esperti hanno anche quantificato il tempo da trascorrere completamente da soli ogni giorno, come rimedio antistress: quindici minuti parrebbero essere più che sufficienti per ritrovare se stessi e favorire pensieri positivi.

RICAVARE TEMPO PER SE': la prima condizione da soddisfare per allontanare ansia e stress è dunque quella di isolarci per un pochino. Tuttavia, se è vero che la solitudine deve essere vissuta come un'opportunità e non come un castigo, per poterne godere appieno i benefici effetti è indispensabile che la scelta di starsene un po' per i fatti nostri sia autonoma, consapevole e assolutamente non imposta. I modi per allontanarsi dal mondo possono essere i più diversi: una seduta alla spa e un trattamento benessere, un massaggio relax in pausa pranzo, la più classica seduta dal parrucchiere o anche un gratificante giro di shopping col solo scopo di svuotare la testa e non necessariamente il portafogli. Sempre molto utili ed efficaci anche le attività all'aperto: con le giornate che diventano più lunghe e più tiepide, sì alle salutari passeggiate o a qualche pedalata. Respirare a pieni polmoni, magari regalando alla vista qualche bel paesaggio se possibile, sarà uno straordinario medicamento per fare scorta di energia positiva.

 

Post in evidenza

FOOTBALL PLAYERS SPEICIAL ONE

DOPO FROSINONE ANCJE CON LA CAVESE. SARÀ UN MESE DI GIUGNO PREGNO DI APPUNTAMENTI  Altra possibilità che verrà concessa ai facenti parte del...