giovedì 29 febbraio 2024

FINO A DIECIMILA EURO DI MULTA A CHI AGGREDISCE UN PROF

STRETTA SUI DELINQUENTI 

Gli studenti che aggrediscono un professore, un dirigente scolastico o un membro del personale amministrativo della scuola rischiano una multa che può andare dai 500 ai 10mila euro. Lo prevede un emendamento depositato dal governo al Senato, in commissione Cultura, al ddl sulla valutazione del comportamento degli studenti.

Riparazione pecuniaria per l'istituzione offesa Il testo prevede che in caso di condanna per reati contro il personale scolastico nell'ambito o causa delle loro funzioni "è sempre ordinato" oltre al pagamento dei danni quello "di una somma da euro 500 a euro 10mila", appunto, come "riparazione pecuniaria" per "l'istituzione scolastica di appartenenza della persona offesa".

 Cosa prevede l'emendamento L'emendamento, quindi, è relativo a "chiunque aggredisca un professore o un dirigente nelle sue funzioni o a causa di esse" e condanna "i reati commessi in danno di un dirigente scolastico o di un membro del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico o ausiliario della scuola a causa o nell'esercizio del suo ufficio o delle sue funzioni".

Titolo di riparazione pecuniaria "La sospensione condizionale della pena - si specifica - è comunque subordinata al pagamento della somma determinata a titolo di riparazione pecuniaria, fermo restando il diritto della persona offesa all'eventuale risarcimento del danno". Il termine per la presentazione dei sub-emendamenti alla proposta di modifica in commissione è stato fissato a martedì. 

 

 

Post in evidenza

FUTSAL FORTUNA CAMPIONE REGIONALE UNDER 19

SUPERATO IL POLISTENA  (fonte Catanzaro Informa) Il Futsal Fortuna supera meritatamente il Polistena C5 nella finale del “PalaSparti” di Lam...