sabato 3 febbraio 2024

SEI AFFATICATO E STRESSATO?

LA FITOTERAPIA PUO' ESSERTI D'AIUTO

di Roberto de Filippis (fonte Gazzetta dello Sport)

Lo stress e la fatica sono problemi molto comuni nella società attuale, ai cui ritmi forsennati l’organismo può incontrare difficoltà ad abituarsi. Chi ne è vittima si ritrova spesso costretto, per mancanza di energie, a rinunciare ad attività che lo rilassano e gli piacciono. Tra queste vi è sicuramente lo sport, che invece sarebbe importante praticare anche perché contribuisce a sciogliere le tensioni e ad abbassare i livelli d’ansia. Preziosi alleati utili a contrastare lo stress e l’affaticamento sono i rimedi fitoterapici. Vediamo quali sono i più efficaci in queste circostanze.

FITOTERAPIA PER STRESS E STANCHEZZA— Se ad affaticare è uno stile di vita frenetico, contraddistinto da elevati livelli di stress e di ansia si può fare affidamento sul macerato glicerico di gemme di biancospino. Infatti, questo rimedio fitoterapico contribuisce a sciogliere le tensioni accumulate, favorendo al contempo il recupero delle energie. Va utilizzato dal lunedì al venerdì per un mese (due se alla fine del primo non si notano miglioramenti significativi); a stomaco vuoto, bisogna prenderne 30 gocce in poca acqua tre volte al giorno (mattina, pranzo e sera). Per far fronte a periodi stressanti sia per il fisico sia per la psiche può rivelarsi di grande aiuto anche la tintura madre di eleuterococco. “Oltre ad alzare la soglia della resistenza alla fatica, questo rimedio fortifica il sistema immunitario e ha anche effetti positivi sulla memoria. Al pari delle altre tinture madri, però, non devono ricorrervi le donne in dolce attesa, quelle che allattano e i bambini” raccomanda la dottoressa Gabriella Turco, medico chirurgo esperto in fitoterapia e omeopatia. La cura, efficace soprattutto in inverno, consiste in 30 gocce in poca acqua da prendere prima di colazione; va portata avanti per 15 giorni sì e 15 giorni no, per tre o quattro mesi in tutto.

RIMEDI FITOTERAPICI PER LA CONVALESCENZA DOPO I MALANNI STAGIONALI—  Quando la fatica è la conseguenza di malanni anche lievi che ci si trascina o da cui si hanno difficoltà a guarire completamente, come una comune influenza, un prezioso sostegno è quello offerto dal macerato glicerico di giovani getti di ribes nero. Infatti, questo rimedio non solo infonde energia, ma stimola anche le difese naturali dell’organismo. La terapia, della durata di appena 15 giorni, consiste in 50 gocce in poca acqua, da prendere tutte le mattine appena ci si alza dal letto. In alternativa al ribes nero si può utilizzare l’olio essenziale di menta piperita. “Con questo rimedio ci si può concedere una vera e propria ‘coccola’ dopo averne diluite 2 gocce in un cucchiaio di olio di mandorle dolci: con la soluzione che si ricava, infatti, bisogna massaggiarsi delicatamente le spalle per una decina di minuti tutte le mattine” suggerisce la dottoressa Turco. Perché dia i risultati sperati, questa piacevole abitudine va portata avanti per circa 10 giorni.

QUANDO È COINVOLTA ANCHE LA PSICHE—  Nei casi in cui gli alti livelli di stress siano causa non soltanto di fatica, ma anche di nervosismo, di un abbassamento del tono dell’umore e di un peggioramento della qualità del sonno si può fare affidamento sulla tintura madre di avena (da evitare in gravidanza o in allattamento, così come nei bambini). “Oltre a favorire un buon riposo notturno questo rimedio, ricco di sali minerali, infonde parecchia energia” sottolinea la dottoressa Turco. La cura prevede 30 gocce in poca acqua, da prendere al mattino prima di colazione, e va portata avanti per tre settimane sì e una no, per un totale di tre mesi. Grazie a questi rimedi fitoterapici ci si sente più energici, condizione fondamentale per praticare sport. Siccome poi l’attività fisica aiuta a sua volta a tenere sotto controllo i livelli di stress, si può così innescare un circolo virtuoso per sopportare al meglio e senza affanni ritmi di vita anche molto frenetici.

 

Post in evidenza

WHATSAPP TRUFFA DEL CODICE A 6 CIFRE

ECCO COSA FARE Su WhatsApp è tornata in voga il raggiro che permette di rubare il proprio profilo e relativi gruppi. L'allerta scatta co...