sabato 29 giugno 2024

OMBRA PREZIOSA

BENESSERE NEL VERDE

Finalmente anche al nord il caldo intenso e il sole stanno arrivando, dopo tanti mesi di nuvole e pioggia: uno spazio ombreggiato diventa quindi un’oasi preziosa che rende più godibile l’outdoor domestico. Ecco dagli esperti dei Garden Viridea qualche idea per ottenere uno spazio accogliente per pranzare, riposare, godersi i fiori e il verde intorno a noi ed evitare il riverbero fastidioso del sole.

Freschezza naturale o artificiale? Pro e contro

Tettoie, pergole e coperture in tela (vele, ombrelloni…) sono la scelta più semplice e subito pronta, ma a differenza della copertura vegetale non aggiungono l’elemento importante della fresca umidità fornita dal fogliame di un rivestimento vegetale o della chioma di un albero. Per contro, hanno il vantaggio della praticità; le protezioni mobili possono essere spostare al bisogno e quelle fisse, per esempio un tetto coprente per la pergola, creano ambienti utilizzabili anche in caso di pioggia. I modelli di pergola bioclimatica consentono di regolare bene le lamelle per scegliere ombra o luce, anche con la comodità di un telecomando.

Occorre quindi soppesare le proprie necessità e la disponibilità alla necessaria manutenzione che, per alcune piante, è davvero minima, ma per altre può diventare piuttosto impegnativa. Il glicine, per esempio, offre il fascino dei suoi fiori e la fitta coltre di foglie in estate, ma cresce con vigore e chiede spesso di mettere mano alle cesoie. Inoltre, la copertura vegetale di una pergola può comportare la caduta di foglie, detriti o insetti. Una soluzione può essere quella di creare una copertura con lastre di policarbonato trasparente per avere l’effetto piacevole del fogliame ma anche la copertura dai resti vegetali e, non ultimo, dalla pioggia.

Rampicanti per coperture orizzontali

Una pergola o gazebo in giardino e terrazzo potrà diventare una preziosa oasi di benessere. Per il rivestimento della copertura, ottimi il glicine sopracitato, l’uva fragola, il falso gelsomino, la bignonia, buganvillea e thunbergia dai fiori viola nei climi miti e alcuni tipi di rose. L’edera, in alcune varietà, forma un tetto sempreverde, ma anche molto compatto, con ombra scura che può essere un po’ oppressiva. La clematide ha una bella fioritura ma non forma una superficie compatta, e lo stesso accade con la passiflora. Il caprifoglio ha una crescita veloce, ma forma una chioma disordinata e affollata: dovrete intervenire periodicamente per portare i rami in orizzontale. Interessante anche il kiwi, le cui larghe foglie offrono riparo dal sole e in ottobre potrete raccogliere molti dolci frutti.

Per una copertura di piccola dimensione c’è anche l’ipomea, dai fiori blu, rosa o bianchi: crescita veloce, ottima in balcone, da riseminare ogni anno al Nord (semipersistente nei climi mediterranei).

Piccoli alberi per un angolo di relax

Non avete spazio per la chioma larga e preziosa di un faggio, un ippocastano o un tiglio? Nei piccoli giardini e, in vasche ampie e profonde, anche in terrazzo, potete puntare su specie di piccola o media dimensione come le magnolie da fiore, l’ottimo e indistruttibile alloro, il clerodendro dalla profumata fioritura estiva, l’italianissimo corbezzolo. L’ibisco siriaco cresce rapidamente e fiorisce con generosità in estate, come anche la lagerstroemia dai fiori rosa. Anche il lillà, l’oleandro e il pittosforo sono ottimi alleati per ottenere un piccolo rifugio ombreggiato di facilissima manutenzione.

Pareti ombreggiate per vivere meglio

Il riverbero del sole sui muri può rendere inutilizzabile il balcone, terrazzo o una zona del giardino. Grandi vasi profondi saranno utili per far crescere, su grigliati, rampicanti generosi: una scelta che è ora ampiamente applicata dagli urbanisti per inverdire palazzi e città. La presenza del fogliame contribuisce a ridurre la dispersione termica (di calore in estate, che rimane lì, soffocante), e di conseguenza aiuta a risparmiare sui consumi energetici per riscaldamento e raffrescamento degli ambienti interni. Inoltre, sentirsi avvolti dalle piante, immersi tra foglie fresche e magari fiori generosi che non temono il caldo, come quelli della bignonia e della passiflora, ci fa stare meglio: una pausa preziosa e rinfrescante per rigenerare le energie e affrontare meglio la stagione calda.

Ombra nel verde: il consiglio di Viridea – www.viridea.it

• Trapiantate le rampicanti in ottimo terriccio di alta qualità, in vasi profondi con biglie d’argilla sul fondo; in vendita trovate anche modelli capienti, ideali per l’inverdimento di pergole e gazebi.

• Poco tempo a disposizione? Utilizzate specie poco esigenti, come la vite canadese o americana che in autunno regala colori meravigliosi dal giallo al rosso intenso. Basta potare a fine inverno e, se occorre, spuntare i tralci troppo allungati nel corso dell’estate.

• Ombra subito pronta con le pergole e i gazebi, anche autoportanti con copertura bioclimatica regolabile che offre un ambiente confortevole in tutte le stagioni, proteggendo anche dalla pioggia.

• Perfetta per una festa estiva, la vela ombreggiate si monta in un attimo, offre riparo al 90% dei raggi UV e può essere usata come protezione fissa o temporanea, per esempio in occasione di un party, o nella casa vacanze.

 

Post in evidenza

COPPA DAVIS

LE SCELTE DI VOLANDRI: C’È SINNER E PER LA PRIMA VOLTA VOLANDRI Si riparte a settembre con la fase a gironi, dove l'Italia affronterà in...