domenica 23 gennaio 2022

TENNIS AUSTRALIAN OPEN

NADAL AI QUARTI. SUPERA MANNARINO ED AFFRONTERA' SHAPOVALOV CHE HA ELIMINATO A SORPRESA ZVEREV

di Luca Marianantoni (fonte Gazzetta dello Sport)

Continua la marcia trionfale di Rafael Nadal che irrompe nei quarti di finale superando per 7-6 6-2 6-2 il mancino francese Adrian Mannarino. A decidere la sfida è stato l’epico tie break del primo set, finito 16-14 per il maiorchino. Mannarino ha giocato un primo set da favola, procurandosi, sul 5 pari l’unico palla break che però non è riuscito a convertire. Al tie break il francese ha avuto quattro set point, ma ha finito per cederlo, dopo 28 minuti, per 16-14 a un irresistibile Rafa che con questa vittoria ottiene la 14esima presenza ai quarti di finale di uno Slam e la 45esima complessiva in carriera. “Il primo set è stato importante - ha commentato Nadal -, come il break nel primo game del secondo. La sua palla era difficile da controllare perché era molto rapida. Ha giocato benissimo e io sono contento di aver vinto quel primo set. Cerco sempre di dare il meglio di fronte a questo pubblico che mi da sempre tante soddisfazioni. Voglio dare il massimo, ma sono contento di essere ai quarti e voglio godermi questo momento”.

ZVEREV OUT—   Ai quarti Rafa non trova l’atteso Alexander Zverev, ma il canadese Denis Shapovalov che ha spazzato via il numero 3 del mondo superandolo per 6-3 7-6 6-3 in 2 ore e 21 minuti di gioco. Zverev è apparso lento, pesante negli spostamenti e senza quella sensibilità di palla dei giorni migliori, Shapovalov invece è stato perfetto da fondo campo, un po’ sotto tono al servizio (solo 3 ace, 11 doppi falli e con appena il 63% di prime contro il 76% di Zverev), ma bravo soprattutto a portarsi a casa il tie break del secondo set per 7 punti a 5. Zverev si è squagliato subito dopo aver perso il secondo set, è andato sotto 3-0 senza più avere chance per tornare in partita.

 

Post in evidenza

DOMANI PARTE WIMBLEDON

SENZA RUSSI, BIELORUSSI E PUNTI ATP Sei italiani e tanti campioni. Così si apre l’anomala edizione 2022 di Wimbledon, che prenderà ufficialm...