sabato 24 settembre 2022

VOLLEY FEMMINILE

AI MONDIALI ESORDIO SOFT PER L’ITALIA: TRAVOLTO IL CAMERUN

Iniziano nel migliore dei modi i Mondiali femminili di volley per l'Italia: ad Arnhem, la Nazionale allenata da Davide Mazzanti travolge in tre set il Camerun. I parziali del successo delle azzurre sono più che eloquenti: 25-10, 25-12, 25-16 alle campionesse d'Africa. Protagonista la solita Paola Egonu con 17 punti. Le vincitrici dell'ultimo Europeo salgono così in vetta alla classifica del gruppo A insieme a Olanda e Belgio.

L'Italia non sbaglia al debutto nei Mondiali femminili di volley. Ad Arnhem, la Nazionale di Mazzanti travolge il Camerun in tre set (25-10, 25-12, 25-16) al termine di un match senza storia, subito in mano alle vincitrici dell'ultimo Europeo. Le azzurre partono forte e costringono immediatamente le campionesse d'Africa in carica a commettere diversi errori, trascinate da una Paola Egonu già in formato Mondiale. Alla fine, sono 17 i punti dell'Mvp dell'Europeo 2021, in una sfida tutt'altro che proibitiva per l'Italia: le avversarie difficili da affrontare, col passare delle giornate, saranno ben altre.

Il Camerun, però, gioca con orgoglio e produce qualcosa, soprattutto nell'ultimo parziale con Bikatal e Gatcheu, ma dall'altra parte Bosetti (13 punti compreso quello del definitivo 25-16) e Chirichella (10) sono scatenate. Bene anche Danesi nei primi tempi e nei muri, con 9 punti a referto, mentre sono 7 per Sylla. Completa il sestetto a segno Orro (4), rimandato il rientro in campo di Elena Pietrini, che assiste comunque dalla panchina al successo delle compagne. Nel gruppo A, l'Italia raggiunge così in vetta Olanda e Belgio, che si impongono rispettivamente su Kenya e Porto Rico, che saranno le prossime avversarie delle ragazze di Mazzanti nella seconda giornata dei Mondiali femminili di volley.


 

Post in evidenza

FUORIGIOCO SEMI AUTOMATICO

DA GENNAIO ANCHE IN SERIE A Ci siamo. Questa volta davvero. C’è chi avrebbe voluto che il fuorigioco semiautomatico fosse partito prima. Ma ...