venerdì 16 dicembre 2022

BASKET EUROLEGA

MILANO FINALMENTE UNA VITTORIA 

di Andrea Tosi (fonte Gazzetta dello Sport)

Una partita a due facce, prima dominando e poi soffrendo, riconsegna Milano alla vittoria sul campo di Belgrado e fa vedere ai campioni d’Italia un bagliore di luce in fondo al tunnel. L’Olimpia evita di eguagliare il triste record societario di 10 ko in sequenza che risale al 2016/17. Nella gara della 14ª giornata di Eurolega, l'Olimpia Milano vince in trasferta in casa della Stella Rossa per 67-71, mettendo fine alla serie di 9 sconfitte consecutive nella competizione e interrompendo la serie di 6 degli uomini di Ivanovic. Guarda il video con gli highlights del match

STELLA ROSSA-MILANO 67-71—   La squadra più in forma, reduce da 6 vittorie di fila che dall’ultimo posto l’ha proiettata in zona playoff, contro la squadra più in crisi, con 9 ko consecutivi sul groppone. Così inizia Stella Rossa-Milano, il meglio e il peggio degli ultimi due mesi del torneo. L’Olimpia vuole il riscatto e inizia col piglio giusto. Entrano subito le prime triple di Hall e Baron a pareggiare quelle di Vildoza. Ma si vede che stavolta l’attacco di coach Messina ha i giri e i tiri giusti. Sulla coda del primo quarto arriva il break con una tripla di Mitrou-Long che dà il +10 (16-26). Con 6/9 da tre Milano cavalca il suo ritmo e in avvio di secondo quarto, con uno schiaccione vecchi tempi di Hines su rimbalzo d’attacco, tocca il +15 (18-33). Messina tiene le rotazioni su 9 giocatori, il collega Ivanovic li usa tutti 12 ma non trova un attaccante sicuro. Solo Petrusev produce qualcosa di buono. L’Olimpia è in controllo, ben guidata da Hall e va sicura all’intervallo sul +14 (29-43) con 8/18 dalla lunga distanza. Le percentuali calano ma sono quelli della Stella a sbagliare di più. In avvio di ripresa Melli scarica la tripla del +17, suo primo squillo nella partita. Poi Davies, in crescita, fa 35-53. La Stella prova un rientro, arriva sul -8 alla terza sirena (49-57) ma Milano sta sul pezzo. Melli mette i muscoli, Baron una tripla con fallo. l’Olimpia allunga ancora sul +12 con Ricci a 4’ dalla fine ma il finale sembra ancora riservare la beffa: l’ex Nedovic riporta la Stella a -2 con 1’19” da giocare ma Baron, con la tripla del campione, gela Belgrado e Mitrou-Long con i liberi mette in cassaforte la vittoria.

 

Post in evidenza

LA DIETA F - FACTOR

ECCO IN COSA CONSISTE  di Silvia Trevaini  La dieta del fattore F non è esattamente una dieta, ma in realtà è un vero e proprio stile di vit...