martedì 19 settembre 2023

CAMARDA COLPISCE ANCORA

IL BOMBER 2008 STUPISCE ANCHE IN EUROPA

(Fonte Gazzetta dello sport)

A metà primo tempo un paio di tifosi del Newcastle si voltano curiosi. “Ma il 9 del Milan quanti anni ha?”, chiedono. La risposta li spiazza: solo 15. I due si scrutano con occhi stralunati e “googlano” subito il suo nome, scoprendo che non sono fandonie. 

Francesco Camarda ha steso gli inglesi con una doppietta alla prima da titolare con la Primavera in campo europeo. Abate ha vinto 4-0 contro il Newcastle e ha liquidato la pratica Youth League a testa alta, senza mai soffrire. Anche Traoré e Zeroli tra i marcatori, poi un paio di assist di Filippo Scotti - ala diciassette dal mancino preciso -, ma la scena se l’è presa Camarda. Uno su cui pende da anni la nomea di "bomber del futuro” per via dei 500 e passa gol segnati nelle giovanili, dal calcio a 7 alla Primavera. Oggi, davanti ai 200 spettatori del Vismara, ha dimostrato che quei sussurri possono diventare qualcosa di più.

DUE GOL—  Cronaca. Il primo gol è arrivato su rigore, guadagnato con un movimento da punta vera e calciato all’angolino, mentre il secondo è un cocktail di potenza e cinismo: destro sotto al sette. Anche qui il taglio è da centravanti furbo che osserva la linea, si muove al momento giusto e punge come un’ape. Camarda ha guadagnato anche il secondo penalty trasformato da Zeroli. Ha difeso un pallone ed è stato messo giù, ma c'era anche stavolta. Si tratta del secondo e terzo squillo stagionali dopo la rete al Sassuolo in campionato. Nella ripresa si è preso anche i complimenti di Abate. Dopo aver stoppato e difeso un bel pallone a centrocampo, Camarda ha scaricato per Traorè e poi ha attaccato la porta in velocità: “Bravo Franci, così! Via, via”. Creare spazio. Negli ultimi venti minuti, dopo l'ingresso di Sia, ha giochicchiato anche da ala sinistra.

IL RECORD—  La carta d’identità dice 10 marzo 2008. Il presente scomoda paroloni come predestinato, talento, bomber. A Milanello lo coccolano, lo proteggono - e fanno bene -, ma il ragazzo la butta dentro con continuità fin dai tempi in cui si divideva tra calcio e kickboxing. Il viso è quello di un bambino al luna park che si sta rendendo conto di cosa vuol dire strappare un record. L’ultimo riguarda la Youth League: Camarda - 15 anni e 195 giorni - è diventato il più giovane marcatore italiano a segnare in questa competizione. Ha battuto Fabrizio Caligara, in rete con la Juventus a 16 anni e 190 giorni nel 2016.

 

Post in evidenza

MA CHE CALDO FA?

EH GIÀ  Rende l’idea di questi giorni di fuoco … 🔥🔥🔥🔥🔥🔥🔥💯💯💯💯💯💯💯💯💯💯😅😅😅😅😅😅😅😅😅😅✅✅✅✅✅✅✅✅✅✅🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦🤦