lunedì 4 dicembre 2023

CHOPARD E LE SUE NOVITA' NATALIZIE

SCOPRIAMO QUALI

Avvicinandosi Natale, oggi vi presento alcune delle ultime creazioni di Chopard che, perché no, potrebbero diventare anche spunto per un regalo: da Alpine Eagle a L.U.C, da Mille Miglia alla preziosa collezione L’Heure du Diamant. Vediamole nel dettaglio. Iniziamo con la collezione Alpine Eagle, reinterpretazione del St. Moritz, il primo orologio sportivo creato nel 1980 da Karl-Friedrich Scheufele, oggi Co-Presidente della Maison Chopard. Il modello di 41 mm di diametro con quadrante Blu Aletsch, il Lucent Steel, sempre progettato e disegnato da Scheufele, è realizzato in un acciaio esclusivo, ultraresistente e che riflette la luce. Testimone del procedimento etico di Chopard, il Lucent Steel™ è prodotto con l’80% di elementi riciclati. La collezione Alpine Eagle è stata creata nel 2019, con numerosi riferimenti all’aquila e all’ambiente alpino in cui vive. Il quadrante strutturato ricorda l’iride dell’aquila, mentre i freddi riflessi dell’acciaio sono un richiamo ai ghiacciai e le lancette s’ispirano alle piume del rapace. Per finire, il colore del quadrante si rifà alle sfumature dei massicci alpini: il Blu Aletsch è quello dei riflessi del ghiacciaio più esteso delle Alpi svizzere. La lunetta tonda dell’Alpine Eagle è scandita da otto viti raggruppate a due a due in corrispondenza dei quattro punti cardinali, che hanno anche una funzione tecnica e garantiscono l’impermeabilità dell’orologio fino a 100 metri. Le lancette dell’ora e dei minuti, alla stregua degli indici, sono ricoperte con Super-LumiNova© Grado X1 che permette una migliore leggibilità al buio. Il movimento automatico che alimenta l’orologio, il calibro 01.01-C con 60 ore di riserva di carica, è sviluppato nei laboratori di orologeria di Chopard e vanta il certificato di cronometria del Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres.

La collezione Mille Miglia di Chopard accoglie un nuovo design con il modello Mille Miglia Classic Chronograph con cassa di 40,5 mm di diametro, sempre in Lucent Steel™ e un quadrante color Nero Corsa ispirato alle carrozzerie delle automobili e uno vetro tipo “box” per un look retrò. Rispetto alle edizioni precedenti, i nuovi modelli presentano una modifica significativa che riguarda la cassa, che presenta delle finiture diverse ed è più piccola (40,5 mm di diametro), quindi più in linea con l’estetica delle auto storiche che gareggiano alla 1000 Miglia. Mantenendo un forte legame con l’universo automobilistico, Karl-Friedrich Scheufele ha personalmente selezionato il colore del quadrante ispirato alle auto da corsa, battezzato “Nero Corsa”, con finitura fiorettata, che evoca la verniciatura e le finiture interne delle vetture che hanno partecipato alle diverse edizioni della 1000 Miglia, mentre il guillochage è un riferimento agli sfondi caratteristici delle strumentazione di bordo e alla texture degli interni. Sul quadrante, spiccano la minuteria bianca e la scala tachimetrica, due elementi essenziali per il calcolo della velocità e della distanza, mentre gli indici e le lancette delle ore e dei minuti sono rivestiti con Super-LumiNova® Grado X1, per garantire l’alto livello di leggibilità richiesto dalla guida notturna. L’estremità della lancetta centrale dei secondi è di colore rosso, per motivi sia pratici sia estetici, e riprende il celebre logo rosso 1000 Miglia applicato su ogni quadrante. Sul retro di ogni orologio, il fondo cassa in vetro zaffiro offre una vista del movimento cronografo a carica automatica con certificato di cronometria del Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres e riserva di carica di 54 ore. L’orologio è completato da un cinturino in caucciù con un motivo che riprende il battistrada degli pneumatici da corsa Dunlop degli anni 1960, con fodera antitraspirante e con l’interno che ricorda i segni neri delle frenate lasciati sulla carreggiata dalle auto spinte al massimo.

La ripetizione minuti L.U.C Full Strike si declina in una nuova edizione limitata a cinque esemplari in zaffiro blu. Oltre ai timbri del calibro certificato Cronometro L.U.C 08.01-L, l’intera cassa, la corona e il quadrante di questo nuovo modello sono ricavati da blocchi di zaffiro. 42,5 mm di diametro e una trasparenza totale di colore blu intenso, frutto di un preciso dosaggio di cromo e terre rare, che offre una vista a 360 gradi sul movimento dalle straordinarie finiture. L’insieme di questo prodigio dell’orologeria è certificato dal Punzone di Ginevra. La scelta dello zaffiro si giustifica per via delle sue proprietà tecniche: questo materiale derivato dalla sinterizzazione del corindone è uno dei più resistenti alle scalfitture e presenta una durezza stimata a 9 sulla scala di Mohs, ossia pari a quella del diamante. Inoltre, se da un lato la realizzazione di una cassa in zaffiro presenta notevoli difficoltà di lavorazione, il vantaggio è la sua inalterabilità nel tempo. Oltre alla cassa, anche il quadrante dell’orologio è in zaffiro. In un meccanismo con ripetizione minuti, l’energia utilizzata dalla suoneria è fornita ogni volta che la leva di innesco è attivata. In questo caso, l’energia proviene dal bariletto dedicato, separato e caricato direttamente mediante la corona. Questo permette al L.U.C Full Strike Sapphire di suonare per un massimo di 12 volte l’ora più complessa che richiede una notevole quantità di energia: le ore 12 e 59. Questa straordinaria autonomia è il risultato di diversi fattori. Beneficia di un meccanismo di bascula d’innesto brevettato che garantisce il blocco della ruota di suoneria per evitare la perdita della riserva di carica durante il rilevamento dell’informazione che comanda la ripetizione minuti. Completa il tutto un bellissimo cinturino blu in pelle di alligatore cucita a mano con fodera in alligatore blu e fermaglio déployant in oro etico bianco 18 carati lucido e satinato.

La collezione L’Heure du Diamant si reinventa con un nuovo segnatempo con cassa di forma ovale in oro etico bianco o rosa 18 carati, con quadrante in madreperla perlata circondato da un’incastonatura di diamanti. Questa creazione può essere completata dall’emblematico bracciale “corteccia” in oro, scolpito secondo una tecnica della Maison, oppure da un cinturino in pelle. Un’altra declinazione gioiello esibisce un sublime bracciale in oro etico bianco con pavé di diamanti. Questi segnatempo ospitano un movimento meccanico a carica manuale. La purezza assoluta del diamante è celebrata attraverso una tecnica di incastonatura emblematica, chiamata a “corona”, che esalta la bellezza di ogni singola gemma permettendo alla luce di far scintillare le pietre. Questo nastro di diamanti che cinge la cassa illumina il quadrante in madreperla perlata, a sua volta scandito da 12 diamanti a mo’ di indici. Il bracciale “corteccia” vanta un’ergonomia e una sensazione setosa al tatto incredibili. Le sue sottili venature si ispirano alla struttura della corteccia di un albero e danno movimento al bracciale: le maglie sottili conferiscono all’oro un’elasticità e una leggerezza impareggiabili. Il bracciale segue le inflessioni del polso e, grazie agli angoli delicatamente arrotondati, non si impiglia mai al tessuto di un capo di abbigliamento. Questa tecnica di lavorazione dell’oro, messa a punto dalla famiglia Scheufele negli anni 1960, è realizzata a mano.

 

Post in evidenza

“SENSAZIONI E SENTIMENTI”

IL LIBRO DI ROBERTO BARTOCCI Presentazione autobiografica "Mi chiamo Roberto Bartocci, sono nato il 15 gennaio del 2006 a Milano, in Lo...