venerdì 9 settembre 2022

IL LIBRO

MACERIE 

di Erica Arosio e Giorgio Maimone

Siamo a Milano, città amata e ben conosciuta dai due autori, siamo a dicembre del 1950, Milano conta ancora le macerie del dopoguerra, ma va veloce, si deve rimettere in piedi, guardare al futuro. Ma è anche una città con un lato oscuro, e in questo si inseriscono le morti di cinque lucciole. Decessi cui la polizia non presta attenzione, le prostitute non contano nulla. Ma c’è qualcuno che non rimane indifferente, e decide di scoprire chi c’è dietro questi omicidi. Sono Greta e Mario, detto Marlon. Due persone che si incontrano per caso, le loro vite sono agli antipodi. Greta è figlia di un noto avvocato, vive nell’agio ma non ci si è mai adagiata, avvocato anche lei quando le donne di norma potevano ambire al massimo ad un posto da segretaria, rossa di capelli, secca secca, non mangia mai. Mario è un ex pugile, comunista che non vuole un lavoro in fabbrica come quello del padre, ha trent’anni e ancora non sa cosa fare della sua vita. Però è colto, inaspettatamente, ed è educato, non sbatte mai le porte, anche se è un omone grande e grosso. Quando viene a sapere della quinta vittima Mario decide il suo futuro. Sarà detective.

E questo lo porta a lavorare con Greta, in una Milano ben raccontata, tra vicende losche e terribili che i due autori rendono più leggere con immancabile ironia. E mentre i due protagonisti di Macerie  cercano un assassino, alla Scala fervono i preparativi per la prima di Otello.

 

Post in evidenza

SARÀ QUESTA LA NUOVA LARA CROFT

L’ANTICIPAZIONE DEL SITO TOMB RAIDER L'iconica Lara Croft potrebbe sfoggiare un aspetto tutto nuovo per il prossimo capitolo di Tomb Rai...